Multa pazza per divieto di sosta a Roma – mai stato a Roma!

Domanda di unotetano
31 dicembre 2011 at 17:15 #158674

Il Corpo di Polizia Roma Capitale manda a mio padre una multa per divieto di sosta a Roma, rilevata il 5 novembre 2011, peccato che mio padre quel giorno non c'era affatto a Roma (abita nelle Marche).
Sul verbale non è riportato il modello della vettura, c'è scritto “…veicolo Fiat Auto SPA AUTOVETTURA, targa ….” (la marca e targa corrispondono al veicolo di mio padre).
Inoltre l'indirizzo del luogo dove è stato rilevato il divieto di sosta è strano e non mi sembra esistere “LTE IN AUGUSTA FR.PALO ACEA 8″.
Che tipo di ricorso mi conviene fare?

Risposta di Annapaola Ferri
31 dicembre 2011 at 19:26 #158698

Può innanzitutto provare a risolvere contattando il Corpo di Polizia di Roma Capitale e chiedendo se sono disposti a cancellare la multa a fronte di un'istanza in autotutela con allegate dichiarazioni di terzi (con firme e copia dei documenti di identità autenticati o magari anche giurate nel tribunale di competenza locale) dalle quali si evince che suo padre, così come l'auto individuata nel verbale, non si è mosso dalle Marche il 5 novembre 2011.

Se la Polizia di Roma Capitale non risponde in tempo utile o la risposta è negativa, non resta altro che presentare ricorso al Giudice di Pace di Roma utilizzando comunque la documentazione testimoniale di cui al punto precedente.

Bisognerà mettere nel conto (mi riferisco anche alle spese di viaggio) la presenza di uno o più testimoni nell'udienza di merito, per avere chances di successo.

Gentile Annapaola, la ringrazio moltissimo per la sua risposta.

Il ricorso al Giudice di Pace sarebbe sconveniente nel mio caso (la contravvenzione è di 93 euro, le spese di viaggio a Roma (più i 37 euro di diritti di segreteria se non erro) sarebbero molto superiori), mi consiglia di fare un ricorso al Prefetto?

Oppure in tal caso le probabilità di successo sono molto scarse?

Anche il Prefetto può convocare i testimoni: senza l'indicazione dei testimoni il ricorso non ha senso, ed il Prefetto rappresenta comunque allo stesso tempo il giudice ed una delle parti. Valuti lei.

2 gennaio 2012 · Chiara Nicolai

condividi su FB condividi su G+ condividi su Twitter iscriviti alla newsletter del blog iscriviti al feed RSS degli articoli del blog forum

Altre discussioni simili nel forum

multa
ricorso multa
ricorso prefetto multa

Approfondimenti e integrazioni dal blog

I sistemi di videosorveglianza non possono essere utilizzati per elevare multe per divieto di sosta
Il Codice della strada prevede che la contestazione immediata non è necessaria nei seguenti casi: impossibilità di raggiungere un veicolo lanciato ad eccessiva velocità; attraversamento di un incrocio con il semaforo indicante la luce rossa; sorpasso vietato; accertamento della violazione in assenza del trasgressore e del proprietario del veicolo; accertamento ...
Multa per divieto di sosta - il verbale è valido anche senza indicazione del numero civico
L'indicazione del numero civico nel verbale di multa è importante ma non essenziale per la validità dell'accertamento. La multa per divieto di sosta è valida anche quando il vigile omette di indicare nel verbale di preavviso il numero civico dell'accertamento effettuato. Così si è pronunciata la Corte di cassazione, Sez. ...
RC Auto » La nuova applicazione del Ministero dei Trasporti per le informazioni sulla copertura assicurativa
Rc auto: da pochi giorni è disponibile, sul sito istituzionale del Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti) e sul portale dell´automobilista, l´applicazione per l´accesso alle informazioni sulla copertura assicurativa assicurativa dei veicoli. L'applicazione consente di consultare i numeri di targa degli autoveicoli, dei motoveicoli e dei ciclomotori immatricolati in Italia ...
Multa per divieto di sosta » Va elevata anche al disabile che trasgredisce perchè gli spazi ad hoc sono troppo lontani
Il disabile non può posteggiare in divieto di sosta solo perché gli spazi ad hoc sono lontani da casa: la multa è valida. Infatti, deve essere rigettata l'opposizione proposta contro le sanzioni amministrative inflitte all'invalido civile al 100 per cento per la violazione del codice della strada consistente nell'area dove ...
Multa da autovelox e fallaci indicazioni nel modello - Il termine dei 90 giorni per la notifica del verbale decorre dal momento in cui viene scattata la fotografia e non da quando l'agente della polizia municipale ne prende visione
Alcuni comuni, nei modelli di verbale di multa per violazione dei limiti di velocità rilevata da dispositivi elettronici autovelox hanno adottato la cattiva (oltre che illegittima) prassi di indicare che il termine dei 90 giorni per la notifica del verbale di infrazione decorre dalla lettura della foto da parte dell'agente ...

Briciole di pane

Altre info

staff e collaboratori
privacy e cookie
note legali - se accedi ai contenuti dichiari di averne preso visione
contatti


Domande

Forum

Sezioni

Home

Argomenti

Cerca