Sanzione amministrativa per violazione al Codice della Strada notificata dopo i 90 giorni successivamente ad un tentativo di consegna del verbale al vecchio indirizzo

Argomenti correlati:

In data 01/01/2021 nel transitare in una strada provinciale ad Opera (MI) ho preso una multa per aver superato di un 1 km il limite consentito dei 70 km: la multa successivamente è stata inviata al vecchio indirizzo dove abitavo con i miei genitori, ed e tornata indietro come irreperibile, e dalla quale ormai sono ben 16 anni che sono via dopo sposata, con regolare aggiornamento di tutti i dati inerenti al cambio di residenza, con relativo tagliandino applicato sulla carta di circolazione.

In data 06/04/2021 mi e arrivata la notifica al mio regolare indirizzo consegnatami il 09/04/2021 dal portiere. Nel verbale mi si informa che a seguito del mancato recapito del 19/01/2021 mi e stata rinotificata con la riapertura dei termini di notifica, che non può essere imputata a me in quanto trascorsi 16 anni e dopo aver fatto il mio dovere non sono tenuta a nessun altra incombenza.
facendo il conto dei giorni l’attuale notifica e stata consegnata alle poste il 06/04/2021 sono passati 96 giorni quindi cortesemente vi chiedo posso fare ricorso anche in base alle tante sentenze inerenti le multe notificate ai vecchi indirizzi.

Grazie di un vostra risposta

Lei ha perfettamente ragione se sedici anni fa, in occasione del trasferimento di residenza ha dichiarato il possesso del veicolo che, ci sembra di capire dal contesto, lei già possedeva all’epoca.

In tale ipotesi, la sanzione amministrativa va impugnata innanzi al giudice di pace competente sul territorio di Opera per violazione dell’articolo 201 del Codice della Strada.

Prima di darsi da fare per presentare ricorso, tuttavia, conti per bene i giorni che vanno dal 2 gennaio 2021 alla data in cui la polizia municipale di Opera (o comunque l’ente sanzionatore) ha affidato a Poste Italiane il verbale di multa per la successiva notifica.

E’ quella la data da tener presente per verificare se i 90 giorni sono stati superati, e non il 6 aprile 2021.

Ripeto: per il calcolo corretto dei 90 giorni bisogna partire dal giorno successivo a quello in cui l’infrazione è stata rilevata (2 gennaio 2021) ed arrivare al giorno in cui il plico del verbale di multa è stato consegnato a Poste Italiane. La data in cui la multa viene notificata al consegnatario (06/04/2021) o quella in cui la raccomandata è partita da Opera, non sono rilevanti per il calcolo dei fatidici 90 giorni.

20 Aprile 2021 · Giuseppe Pennuto

Mi scuso per l’inesattezza, la consegna alla posta della polizia locale di opera come risulta dal verbale e 06/04/2121 consegnata il 09/04/2021 in mio possesso, quindi in ogni caso la notifica e fuori del conteggio di 5 giorni. 96-91=5 come corretto da lei nella risposta di nuovo un sentito ringraziamento.

La precisazione ci risulta ancora poco chiara e, molto probabilmente, siamo noi ad esserci spiegati male: per il calcolo dei 90 giorni, entrambe le date del 6 e del 9 aprile non vanno prese in considerazione. Conviene recarsi in un ufficio postale e farsi dire quando la raccomandata ricevuta è stata affidata dagli agenti della polizia municipale di Opera (o, comunque, dagli agenti dell’ente sanzionatore) allo sportello di Poste Italiane per la spedizione, cosa che potrebbe essere avvenuta anche giorni prima del 6 aprile 2021, rendendo così pienamente legittima e valida la notifica del verbale di infrazione al Codice della Strada per eccesso di velocità.

21 Aprile 2021 · Giuseppe Pennuto

Social Mailing e Feed


condividi su FB     condividi su Twitter     iscriviti alla newsletter del blog     iscriviti al feed RSS degli articoli del blog forum

Seguici su Facebook

Approfondimenti

Sanzione amministrativa per violazione al Codice della strada con contestazione immediata pagata dal conducente - Il verbale verrà notificato anche al proprietario del veicolo?
In data 08/04/2019 sono stato fermato dalla guardia di finanza, che mi ha fatto una multa di 56 euro, tramite contestazione immediata, per aver effettuato un sorpasso oltrepassando la linea continua. Il giorno seguente ho pagato la multa tramite bollettino postale, per un importo di 39,20 euro, visto che se si effettua il pagamento entro 5 giorni dalla data del l'infrazione, viene applicato uno sconto del 30%. Successivamente mi sono recato agli uffici della Gdf, per consegnargli il bollettino del pagamento. Ora la mia domanda é, visto che il sottoscritto era il conducente dell'auto sanzionata, ma non il proprietario, considerato ...

Verbale per infrazione al codice della strada notificato a casa ma non ricordo quando E non so se sono ancora in tempo a pagare la sanzione amministrativa
Ho ricevuto un verbale di violazione al codice della strada di euro 191,31 euro: il verbale è del 10 aprile 2019, ma mi è stato notificato a casa dopo parecchio tempo e purtroppo non ritrovo la busta con la data della notifica. Se non sono passati 60 giorni paga la somma indicata, se fossero passati i 60 giorni a quanto ammonta la multa? C'è modo di risalire alla data della notifica per calcolare i 60 giorni? I 60 giorni partono dalla data della notifica? ...

Sanzione amministrativa per violazione al Codice della Strada e sanzione accessoria
Mi è stata elevata una contravvenzione, che ho scoperto essere "inclusa" in quelle che prevedono la decurtazione di punti sulla patente. Tuttavia, sul verbale NON E' RIPORTATA NESSUNA SANZIONE ACCESSORIA. E' regolare? esiste, per i verbalizzanti, l'obbligo di specificare anche la sanzione accessoria oppure no? ...

Dove mi trovo?

Ti trovi nel Forum – Cartelle esattoriali multe e tasse del sito la comunità dei debitori e dei consumatori italiani e stai leggendo il topic Sanzione amministrativa per violazione al Codice della Strada notificata dopo i 90 giorni successivamente ad un tentativo di consegna del verbale al vecchio indirizzo