Multa dimenticata

Vorrei sapere se, per una multa scaduta da ben oltre il limite dei 60 giorni (o anche di un anno), sia consigliabile pagare l'ultimo importo notificato e poi, all'arrivo della cartella aggiornata, pagare la differenza per il ritardo.

Oppure è meglio attendere che arrivi una nuova comunicazione, aggiornata di tutte le maggiorazioni, e pagare direttamente quella.

Le suggerisco vivamente di lasciar perdere qualsiasi buona intenzione da cittadina modello che, accorgendosi di non aver ottemperato ad una sanzione amministrativa, vuole correre ai ripari pagando la sanzione oltre il termine previsto.

La macchina burocratica non riconosce atteggiamenti virtuosi: le verrebbe notificata comunque una cartella esattoriale con importo pieno della sanzione amministrativa. E, per ottenere almeno lo sgravio di quanto già corrisposto dovrebbe sudare le proverbiali sette camicie, con notevole perdita di tempo prezioso nel giro fra i vari uffici comunali preposti alla gestione delle contravvenzioni.

16 febbraio 2015 · Giuseppe Pennuto

condividi su FB condividi su G+ condividi su Twitter iscriviti alla newsletter del blog iscriviti al feed RSS degli articoli del blog forum

Altre discussioni simili nel forum

multa pagata in ritardo

Approfondimenti e integrazioni dal blog

La multa pagata in ritardo
Ho pagato una multa con un solo giorno di ritardo. E adesso, dopo quattro anni,  ricevo una cartella esattoriale. E' mai possibile che accada per un solo giorno di ritardo? Spero si possa fare qualcosa. Nell'attesa di un vostro riscontro, vi saluto con cordialità. Massimo Terenzi, La Spezia. I  destinatari ...
Maggiorazione semestrale di un decimo applicata a sanzioni amministrative - Legittima per il Consiglio di Stato
L'art. 27, comma 6, della legge n. 689/1981 prevede che in caso di ritardo nel pagamento la somma dovuta è maggiorata di un decimo per ogni semestre a decorrere da quello in cui la sanzione è divenuta esigibile e fino a quello in cui il ruolo è trasmesso all'esattore. La ...
Definizione agevolata di Equitalia » La guida definitiva per il debitore
Per quanto riguarda la definizione agevolata, o rottamazione, delle cartelle esattoriali di Equitalia, pubblichiamo la guida definitiva, aggiornata alle modifiche dell'ultimo decreto legge. La Definizione agevolata prevista dal decreto legge n. 193/2016, convertito con modificazioni dalla Legge n. 225/2016, in vigore dal 3 dicembre, si applica alle somme riferite ai ...
Ricorso alla cartella esattoriale – giudice competente e termini per tipo di credito e natura del vizio
I termini sopra indicati sono previsti a pena di decadenza. Se la cartella esattoriale comprende una pluralità di crediti di diversa natura (tributi, sanzioni amministrative, crediti previdenziali, etc.) bisognerà proporre tante azioni quante sono le diverse Autorità competenti. Precisiamo ulteriormente: riguardo i vizi attinenti il merito del credito, è possibile ...
Rintraccio debitori - Come complicare le ricerche anagrafiche del creditore
Quando un soggetto, ed in particolare un debitore, si rende irreperibile presso la propria residenza anagrafica nel Comune A, tanto da essere cancellato da quei registri anagrafici e si trasferisce successivamente in altro Comune B, acquisendovi la residenza, il creditore si trova nell'impossibilità di risalire, consultando i registri anagrafici del ...

Briciole di pane

Altre info

staff e collaboratori
privacy e cookie
note legali - se accedi ai contenuti dichiari di averne preso visione
contatti


Cerca