modello unico redditi percepiti e stato di disoccupazione

Non so se scrivo nella sezione giusta, ho bisogno di sapere se perdo lo stato di disoccupazione con il mio attuale modello unico 2015.

quadro RL14 2900 euro
quadro RL15 900 euro
quadro RL 20 (ritenuta acconto) 180 euro

quadro RL25 (proventi diritti d'autore) 1500 euro
Quadro RN (reddito complessivo) 5300

Avendo questi tre tipi diversi di redditi compreso i diritti d'autore SIAE e trovandomi il reddito complessivo RN1 perdo lo stato di disoccupazione (non superare 4800 da lavoro autonomo) oppure non centra nulla con il mio caso essendo redditi misti?

Perde lo stato di disoccupazione il soggetto che intraprende un'attività di lavoro autonomo di qualsiasi durata da cui derivi un reddito annuo superiore a 4.800 euro.

Sono esplicitamente rilevanti, in tal senso, i redditi di cui al rigo RL14 ( derivanti da attività commerciali non esercitate abitualmente) e i redditi di cui ai rigo RL15 (compensi derivanti da attività di lavoro autonomo non esercitate abitualmente).

Purtroppo, però, anche i redditi di cui al rigo RL25 ( proventi lordi derivanti dalla utilizzazione economica di opere dell'ingegno e di invenzioni industriali e simili da parte dell'autore o inventore) vengono considerati redditi derivanti da attività assimilate al lavoro autonomo.

28 settembre 2015 · Tullio Solinas

condividi su FB condividi su G+ condividi su Twitter iscriviti alla newsletter del blog iscriviti al feed RSS degli articoli del blog forum

Altre discussioni simili nel forum

dichiarazione redditi
indennità di disoccupazione

Approfondimenti e integrazioni dal blog

Dichiarazione dei redditi - chi può presentare il Modello 730 e chi deve presentare il Modello UNICO Persone fisiche
Possono utilizzare il Modello 730 i contribuenti che nell'anno in cui si effettua la dichiarazione sono: pensionati o lavoratori dipendenti (compresi i lavoratori italiani che operano all'estero per i quali il reddito è determinato sulla base della retribuzione convenzionale definita annualmente con apposito decreto ministeriale); persone che percepiscono indennità sostitutive ...
Dichiarazione dei redditi - la detrazione per coniuge a carico
E' considerato fiscalmente a carico, il coniuge, non legalmente ed effettivamente separato, che nell'anno di imposta oggetto della dichiarazione ha percepito un reddito complessivo uguale o inferiore a 2.840,51 euro, al lordo degli oneri deducibili. Nel limite di reddito di 2.840,51 euro che il coniuge non deve superare per essere ...
Dichiarazione dei redditi con modello Unico - come correggerla dopo la presentazione
I contribuenti che, presentato il modello Unico, si accorgono di non aver dichiarato dei redditi o di non aver riportato delle spese detraibili o deducibili, possono presentare, entro la scadenza ordinaria, un modello "rettificativo" di quello consegnato o spedito. Sul modello deve essere barrata la casella "Correttiva nei termini". Se ...
Dichiarazione dei redditi – detrazione per il canone di locazione
Questa detrazione è fruibile dai contribuenti titolari di contratti di locazione di immobili utilizzati come abitazione principale che si trovano in uno dei sottoelencati casi: avere stipulato o rinnovato il contratto ai sensi della Legge 9 dicembre 1998, numero 431; avere stipulato o rinnovato il contratto secondo quanto disposto dall'articolo ...
Disoccupazione: Iscrizione alle liste » Una breve guida
Trovare un impiego è ormai sempre più difficile: conti alla mano un italiano su dieci allo stato attuale è fuori dal mercato del lavoro. Non ci sono soltanto i disoccupati ormai a quota 3,07 milioni, ma anche 2,99 milioni di persone che non cercano ma sono disponibili a lavorare, in ...

Briciole di pane

Altre info

staff e collaboratori
privacy e cookie
note legali - se accedi ai contenuti dichiari di averne preso visione
contatti


Cerca