Modalità calcolo importo Cassa Integrazione Guadagni in Deroga Covid19

Come molti anche la mia azienda mi ha messo in Cassa Integrazione a causa del Corona Virus: so che la Cassa Integrazione equivale all’80% dello stipendio, ma poiché è la prima volta (fortunatamente) che mi trovo in Cassa Integrazione, volevo sapere:l’80% come viene calcolato?S ulla paga base lorda o, per esempio, sull’ultima paga netta percepita (nel mio caso a Febbraio)?

La Cassa Integrazione Guadagni in Deroga (CIGD) Covid19 consente al lavoratore di percepire l’80% della retribuzione che gli sarebbe spettata per le ore di lavoro non effettuate.

Il decreto legge 18/2020 (cosiddetto Decreto Cura Italia) riconosce trattamenti di cassa integrazione guadagni in deroga (CIGD) per un periodo non superiore a nove settimane, ai lavoratori dipendenti di aziende del settore privato assunti fino al 23 febbraio 2020 (e collocati a casa per mancanza di lavoro), comprese le aziende agricole, di pesca e del terzo settore egli enti religiosi civilmente riconosciuti, non rientranti (le aziende) nel campo di applicazione della Cassa Integrazione Guadagni Ordinaria CIGO e del Fondo di Integrazione Salariale (FIS).

Diciamo allora che per le nove settimane di CIGD verrà corrisposta al lavoratore l’80% della busta paga lorda come se avesse regolarmente effettuato la prestazione. Da questo importo verranno detratti gli oneri fiscali e contributivi che di solito vengono trattenuti dal sostituto di imposta, le rate per il rimborso di eventuali prestiti delega o dietro cessione del quinto, e aggiunti, ad esempio, gli assegni per il nucleo familiare, se dovuti.

3 Aprile 2020 · Tullio Solinas

Social Mailing e Feed


condividi su FB     condividi su Twitter     iscriviti alla newsletter del blog     iscriviti al feed RSS degli articoli del blog forum

Seguici su Facebook

Approfondimenti

Modalità di pagamento della Cassa Integrazione Guadagni in Deroga (CIGD) Covid-19
Il mio datore di lavoro ha inviato la richiesta di accesso alla cassa integrazione prevista dal Decreto Cura Italia: volevo sapere due cose, ovvero se l'approvazione o il diniego della domanda passerà sempre tramite il datore di lavoro e se per il pagamento verranno richieste le coordinate bancarie direttamente al dipendente. ...

Diritto alla cassa integrazione guadagni in deroga Covid19 e datore di lavoro che si è reso irreperibile ormai da tempo
A seguito dell'emergenza Covid, non ho ricevuto né stipendi arretrati, né nessuna comunicazione da parte del datore di lavoro. Non so quindi se lo stesso ha presentato domanda di cassa integrazione per i dipendenti. Al telefono non risponde, si è reso irreperibile e quindi vi chiedo, c'è qualche modo per cui io possa sapere se è stata presentata domanda di c.i. all'inps, oppure posso eventualmente richiederla io? Oppure a questo punto sarebbe meglio per me dare le dimissioni per giusta causa e prendere almeno la Naspi? Mi sono rivolto a un sindacato che mi ha detto che avrebbe mandato una ...

Baby sitter e cassa integrazione guadagni in deroga - I datori di lavoro domestici non possono ricorrere alla CIGD
Sono una baby sitter regolarmente assunta a tempo indeterminato con contratto di 8 ore al giorno per 700 euro mensili netti: a seguito della diffusione del virus, il mio datore mi ha imposto di restarmene a casa dal mese di feb 2020 ma mi retribuisce con soli 300 euro. Vorrei sapere se il datore può già richiedere per me la cassa integrazione prevista o quanto meno un importo (acconto) minimo previsto per legge. In caso di cassa integrazione che percentuale mi spetterebbe? ...

Dove mi trovo?