Mi hanno consegnato un decreto ingiuntivo, che faccio?

Mi hanno consegnato un decreto ingiuntivo per un debito che avevo con Agos: io da quando ho perso il lavoro non sono più riuscito a pagare. Vivendo con i miei, loro sono soggetti alle ripercussioni del decreto a mio nome? Se scadono i 40 giorni per potermi opporre, che mi succede? A mio nome non ho nulla di intestato.

Forse il creditore ha deciso di procedere giudizialmente quando lei non era ancora disoccupato, pianificando il pignoramento del suo stipendio: adesso l’unica cosa che può fare è pignorarle il conto corrente oppure mandare a casa l’ufficiale giudiziario per procedere al pignoramento presso la residenza del debitore.

La seconda ipotesi è la più remota ed improbabile a meno che lei non conservi, nella casa condivisa con i suoi genitori, quadri d’autore, mobili di antiquariato, oggetti preziosi, tappeti persiani, eccetera. Purtroppo nel nostro ordinamento vige il principio di presunzione legale di proprietà, secondo il quale tutto quanto è pignorabile nella casa in cui il debitore vive, si presume essere di proprietà del debitore stesso.

L’azione esecutiva appena illustrata è l’unica ripercussione a cui i genitori conviventi possono essere soggetti per i debiti del figlio. Se proprio non vuole correre il rischio di coinvolgerli, seppure solo indirettamente, dovrà cambiare residenza.

19 Febbraio 2018 · Lilla De Angelis

Social Mailing e Feed


condividi su FB     condividi su Twitter     iscriviti alla newsletter del blog     iscriviti al feed RSS degli articoli del blog forum

Seguici su Facebook

Approfondimenti

Mi hanno notificato un decreto ingiuntivo ma non ho soldi per pagare
Io mi sono reso debitore verso terzi, ora i creditori mi hanno fatto chiamare dall'ufficiale giudiziario, e mi hanno notificato un ricorso per decreto ingiuntivo, intimandomi di pagare entro 40 giorni dalla data di notifica. Ora io purtroppo i soldi per saldare al momento non li ho, se non pago cosa succede? Mi dovrò poi presentare dal giudice di pace? O passano direttamente al pignoramento? Quanto tempo passa per tutta la procedura? se mi dite che mi chiameranno per presentarmi dal giudice di pace, se non mi presento, cosa succede? ...

Opposizione tardiva a decreto ingiuntivo - In caso di notifica viziata del provvedimento, Il debitore ha 40 giorni di tempo decorrenti dalla data in cui dimostra di aver avuto conoscenza effettiva del decreto ingiuntivo
Ai fini della legittimità dell'opposizione tardiva a decreto ingiuntivo, non è sufficiente l'accertamento dell'irregolarità della notifica del provvedimento, ma occorre anche la prova (il cui onere incombe sul debitore) che a causa del vizio di notifica egli, nella qualità di ingiunto, non abbia avuto tempestiva conoscenza del decreto ingiuntivo e non sia stato in grado di proporre una tempestiva opposizione. Tale prova deve considerarsi raggiunta ogni qualvolta sia da ritenere che l'atto non sia pervenuto tempestivamente nella sfera di conoscibilità del destinatario. Ove il creditore procedente intenda contestare la tempestività dell'opposizione tardiva in relazione alla irregolarità della notifica al debitore, ...

Dove mi trovo?

Ti trovi nel Forum – Debiti e recupero crediti del sito la comunità dei debitori e dei consumatori italiani e stai leggendo il topic Mi hanno consegnato un decreto ingiuntivo, che faccio?