Matrimoni ai tempi della Pandemia – Quali sono le regole?


A fine Luglio dovrei convolare a nozze con la mia futura moglie: tra Pandemia e restrizioni, però, le regole per sposarsi non sono ancora ben chiare.

Avete delucidazioni?

Ripartono finalmente le feste per i matrimoni nel 2021: a causa della pandemia molti eventi erano stati infatti sospesi o fortemente limitati ora però, con le dovute attenzioni, si potrà tornare a festeggiare con i propri cari (non troppi).

Il Governo ha dato il via libera, dal 15 giugno, a cerimonie e banchetti ma vediamo quali sono le regole da rispettare per chi si sposa nel 2021.

Tra le novità più importanti per il giorno del fatidico sì c’è quella che riguarda il green-pass: tutti gli invitati dovranno essere in possesso della cosiddetta certificazione verde che attesti che il soggetto:

  • ha completato un ciclo vaccinale;
  • è guarito dalla covid-19 (certificazione rilasciata dalla Asl o dal medico di base);
  • ha effettuato nelle ultime 48 ore un tampone che certifichi la negatività al coronavirus.

Tutti coloro i quali parteciperanno al banchetto di nozze dovranno compilare un’autocertificazione in cui si attesti di non aver avuto contatti con soggetti risultati positivi al coronavirus nelle precedenti due settimane.

I gestori dei locali in cui si svolge la festa dovranno poi conservare per due settimane lalista degli invitati con i rispettivi recapiti telefonici così da agevolare il tracciamento in caso di contagio.

La ripartenza dei matrimoni impone nuove misure anche per i banchetti di nozze. La pandemia aveva infatti interrotto i ricevimenti che ora potranno ripartire ma con un rigido distanziamento tra i tavoli di almeno due metri.

Ad ogni tavolo non potranno sedere più di quattro persone e gli ospiti avranno l’obbligo di indossare la mascherina quando non seduti al loro posto.

Nel caso del buffet poi, gli invitati non potranno toccare i cibi esposti che saranno invece serviti da personale addetto.

La modalità self-service sarà consentita solo in caso di mono-porzioni.

Torna anche la musica dal vivo nelle cerimonie per i matrimoni. Sarà obbligatorio mantenere una distanza di almeno 3 metri tra gli artisti che si esibiscono e il pubblico. L’esibizione live non dovrà comunque prevedere assembramenti tra gli invitati che dovranno mantenere una distanza interpersonale di almeno 1 metro.

I microfoni utilizzati dovranno essere igienizzati di frequente specialmente se utilizzati da più persone.

Anche per quanto riguarda le bomboniere ci sono precise regole da rispettare nel giorno delle nozze. Le bomboniere non dovranno infatti circolare sui tavoli ma saranno gli sposi (o chi per loro) a consegnarle personalmente ad ogni invitato avendo cura di igienizzarsi le mani di volta in volta.

Tra le novità più importanti che riguardano i matrimoni nel 2021 c’è poi quella che riguarda il covid manager.
Si tratta di una figura incaricata di verificare il rispetto dei protocolli di sicurezza stabiliti dalle normative vigenti.

Tra le mansioni previste dalla legge, il covid manager dovrà occuparsi di:

  • evitare assembramenti;
  • far rispettare il distanziamento interpersonale e;
  • assicurarsi che tutti gli invitati e lo staff indossino correttamente la mascherina laddove previsto.

È stato stabilito che ce ne sia uno ogni 50 invitati, il costo di quest’incaricato sarà comunque a carico dei ristoratori.

Le nuove misure adottate dal governo, così come le nuove linee guida stilate dalle regioni, lasciano però ancora alcuni dubbi a chi deve organizzare il matrimonio.

Ad alcune di queste incertezze proverà a rispondere il Comitato Tecnico Scientifico che nei prossimi giorni si pronuncerà, ad esempio, in merito al numero massimo di invitati consentito.

Non è poi ancora chiaro se durante le cerimonie sarà consentito il ballo e se sì, quali misure di distanziamento dovranno essere previste.

Gli addetti del settore si dicono molto preoccupati per un possibile rincaro nei costi di organizzazione del matrimonio. Il covid manager, così come i tamponi per gli invitati faranno lievitare, e di parecchio, le spese per organizzare una cerimonia in tutta sicurezza. Alcuni temono che ci possa essere un calo della domanda.

26 Maggio 2021 · Gennaro Andele



Social Mailing e Feed


condividi su FB     condividi su Twitter     iscriviti alla newsletter del blog     iscriviti al feed RSS degli articoli del blog forum

Seguici su Facebook

Approfondimenti

Dove mi trovo?

Ti trovi nel Forum – Tutela del consumatore e risarcimento danni a persone e cose del sito la comunità dei debitori e dei consumatori italiani e stai leggendo il topic Matrimoni ai tempi della Pandemia – Quali sono le regole?