Mamma single con minori e padre naturale non convivente

Sono una madre single con 2 minori riconosciuti dal padre che però è sposato e ha altri due figli e non convive con noi: vorrei sapere se per l'isee 2016 devo mettere anche i suoi redditi. Non ci versa alcun assegno mantenimento.

Il nucleo familiare di una madre single con due minori riconosciuti dal padre non convivente, non include il padre dei due minori: tuttavia il reddito del nucleo familiare, solo per l'accesso alle prestazioni sociali previste per i due minorenni, tiene conto del genitore non convivente, anche quando questi risulti coniugato con persona diversa dalla madre dei minori o risulti avere figli con persona diversa dalla madre dei minori.

In tali circostanze, infatti, rileva la situazione economica del genitore non convivente del minorenne, non già come se fosse componente del nucleo familiare, ma con il meccanismo della componente aggiuntiva.

Per escludere il contributo del genitore non convivente fornito al reddito del nucleo familiare dei due minori anche attraverso la componente aggiuntiva, la madre dovrebbe presentare, ai Servizi Educativi e Sociali del Comune in cui risiede, istanza diretta ad accertare l'estraneità del padre naturale in termini di rapporti affettivi ed economici verso i due minori riconosciuti. Occorre, di solito, una apposita dichiarazione sostitutiva dell'atto di notorietà, corredata dallo stato di famiglia.

Solo a seguito dell'istruttoria condotta dall'assistente sociale, anche con l'eventuale ausilio della Polizia Locale, il Dirigente del settore certificherà l'eventuale stato di estraneità, in termini di rapporti affettivi ed economici, fra padre e figli.

9 aprile 2016 · Simonetta Folliero

condividi su FB condividi su G+ condividi su Twitter iscriviti alla newsletter del blog iscriviti al feed RSS degli articoli del blog forum

Altre discussioni simili nel forum

ISEE minorenni
ISEE minorenni e nucleo familiare - estraneità del padre naturale in termini di rapporti affettivi ed economici
ISEE minorenni e nucleo familiare - genitore naturale non coniugato e non convivente
ISEE minorenni ISEEU università e nucleo familiare - come escludere genitore divorziato o non coniugato e non convivente
nucleo familiare ISEE/ISEEU e famiglia anagrafica
redditi e patrimonio del nucleo familiare ISEE

Approfondimenti e integrazioni dal blog

Figli minori e violazione dell'obbligo di mantenimento - quando sussiste reato
L'omesso versamento del mantenimento per i figli minori costituisce reato solo se questi restano privi dei mezzi di sussistenza (articolo 570 del Codice penale) L'articolo 570, comma 2, numero 2, del Codice penale punisce come reato la violazione da parte dei genitori dell'obbligo di assicurare i mezzi di sussistenza ai ...
Separazione personale e inadempimento del coniuge obbligato all'assegno di mantenimento - Accesso al fondo di solidarietà per il coniuge beneficiario che versa in stato di bisogno
La normativa vigente (comma 415 legge stabilità 2016) prevede che il coniuge separato in stato di bisogno, che non sia in grado di provvedere al mantenimento proprio e dei figli conviventi minori (o maggiorenni - ma se maggiorenni devono essere conviventi e portatori di handicap grave), qualora non abbia ricevuto ...
Assegno per il nucleo familiare – sussiste anche per la famiglia di fatto
Il genitore di figli naturali riconosciuti ha diritto all'assegno familiare. In tal senso si è espressa la Corte di Cassazione, con la sentenza del 18 giugno 2010, numero 14783. Nel caso di specie, il ricorrente era coniugato con una persona, ma conviveva da anni con altra persona. Dalla convivente aveva ...
Separazione personale di coniugi senza figli - La revoca dell'assegnazione della casa coniugale può comportare l'aumento dell'assegno di mantenimento
L'assegnazione della casa coniugale non può costituire una misura assistenziale per il coniuge economicamente più debole, ma postula l'affidamento dei figli minori o la convivenza con i figli maggiorenni non ancora autosufficienti. Il giudice deve determinare la misura dell'assegno in relazione alle circostanze ed ai redditi dell'obbligato, mentre l'assegnazione della ...
Assegno di mantenimento » Non va corrisposto se non si può lavorare a causa della salute precaria
L'assegno di mantenimento non va corrisposto se è impossibile lavorare a causa di condizioni di salute precarie. Salute precaria, difficile lavorare: l'uomo può ancora evitare il mantenimento per i figli. Le condizioni fisiche precarie e la conseguente difficoltà a lavorare possono portare all'azzeramento dell'assegno di mantenimento previsto, dai giudici di ...

Briciole di pane

Altre info

staff e collaboratori
privacy e cookie
note legali - se accedi ai contenuti dichiari di averne preso visione
contatti


Domande

Forum

Sezioni

Home

Argomenti

Cerca