Lo studente coniugato quale isee deve dichiarare nell’iscrizione all’università?

Ho 28 anni, non lavoro e ho la residenza presso l’abitazione dei miei genitori perciò non sono uno studente indipendente. Da agosto di quest’anno sono però sposata.

Per iscrivermi all’ultimo anno di università devo inserire l’isee ma non so quale inserire.
Fino allo scorso anno usavo l’isee dei miei genitori, ora che sono sposata devo inserire l’isee di mio marito pur avendo io mantenuto la residenza presso l’abitazione e la città dei miei?

Lui è indipendente, lavora ed è residente in un’altra regione dove condividiamo il domicilio e da agosto risulto a suo carico.

Quando i coniugi non conviventi devono determinare il proprio nucleo familiare ai fini ISEE/ISEEU, hanno la facoltà di scegliere una residenza virtuale coniugale presso l’unità abitativa del marito o presso quella della moglie.

Scegliendo come residenza coniugale quella del marito, il nucleo familiare del coniuge dichiarante si comporrà di marito, moglie, eventuali figli della coppia più gli elementi che fanno parte del nucleo familiare del marito (i quali, generalmente, corrispondono ai soggetti inclusi nello stato di famiglia del marito).

Scegliendo come residenza coniugale quella della moglie, il nucleo familiare del coniuge dichiarante si comporrà di marito, moglie, eventuali figli della coppia più gli elementi che fanno parte del nucleo familiare della moglie (i quali, generalmente, corrispondono ai soggetti inclusi nello stato di famiglia della moglie).

La scelta è implicita nell’indicazione dei componenti il nucleo familiare effettuata del coniuge dichiarante, ma deve risultare coerente con eventuali dichiarazioni ai fini ISEE/ISEEU rese dagli altri componenti il nucleo familiare.

In altre parole, e riferendoci così per fissare le idee al caso in cui la scelta della residenza coniugale coincida con la residenza della moglie, tutti i soggetti inclusi nello stato di famiglia della moglie (famiglia anagrafica della moglie) dovranno includere nel proprio nucleo familiare la coppia sposata, mentre tutti i soggetti inclusi nello stato di famiglia del marito (famiglia anagrafica del marito) dovranno escludere quest’ultimo dal proprio nucleo familiare.

Quando si parla di nucleo familiare di coniugi non conviventi, dunque, emerge la classica fattispecie in cui non c’è coincidenza fra nucleo familiare e famiglia anagrafica.

15 Ottobre 2014 · Ludmilla Karadzic

Social Mailing e Feed


condividi su FB     condividi su Twitter     iscriviti alla newsletter del blog     iscriviti al feed RSS degli articoli del blog forum

Seguici su Facebook

Approfondimenti

Isee università - Condizioni che lo studente non convivente con i propri genitori deve rispettare per non essere attratto nel nucleo familiare dei propri genitori
Quest'anno dovrò presentare l'ISEE per l'università: attualmente sono residente nella mia abitazione di proprietà ma solo da ottobre e ho abitato per 2 anni con residenza in una casa in affitto (non di proprietà di parenti) ma per circa 6 mesi, prima della residenza attuale ho dovuto rimetterla con i miei genitori. A questo punto, quest'anno l'isee dovrà essere fatto in autonomia o sempre con i miei genitori? A giugno del prossimo anno mi sposerò con il mio attuale convivente ma non credo che questo cambi qualcosa. ...

Studenti coniugati senza reddito - Quale nucleo familiare per l'ISEE Università?
Ho 24 anni, non lavoro e ho la residenza presso l'abitazione dei miei genitori: dal prossimo mese sarò però sposata. Fino allo scorso anno usavo l'isee dei miei genitori, ora che sarò sposata non so quale ISEE dovrò utilizzare tenendo conto che anche lui è uno studente che non ha reddito e come me è a carico dei suoi genitori. Si potrà mantenere l'Isee dei propri genitori o una volta sposati lui farà parte del mio nucleo familiare quindi dovrà utilizzare l'Isee del mio nucleo familiare o viceversa io del suo nucleo familiare? ...

Isee università - Nel nucleo familiare di uno studente coniugato sono (quasi) sempre ricompresi moglie e figli
Sono sposato da 20 anni con moglie e due figli a mio carico, ho casa mia di proprietà e residenza per i fatti miei da 15 anni, non ho un lavoro da qualche anno e arrangio alla meglio ma posseggo un cospicuo patrimonio mobiliare tra me e mia moglie, cioè buoni postali c/c. Ho deciso in ritardo di iscrivermi all'università, ma ora leggendo il bando è scritto che per essere studente indipendente bisogna avere 2 requisiti, io il primo ce l'ho quello della casa di mia proprietà e residenza ma non ho quello dei 7.200 euro di reddito da lavoro ...

Dove mi trovo?