Utilizzare la legge per la composizione delle crisi da sovraindebitamento

Sono un ex socio di una snc chiusa da anni con alcuni debiti erariali (in definizione con rottamazione cartelle) ma negli ultimi anni ho faticato a pagare un prestito personale a causa della perdita del lavoro. Ora la banca ha dato mandato ad una società di recupero crediti il pagamento integrale con la proposta di uno stralcio di 10k euro. Non avendo la possibilità di pagarlo ne di chiedere un nuovo prestito volevo ricorrere alla legge da sovraindebitamento ma ho dubbi sulla doppia natura dei debiti personali e societari.

Vi chiedo se a vostro avviso posso accedere alla citata legge per i soli debiti personali (banca, cartella per bollo auto ed una per irpef non pagata) e continuare il percorso di rottamazione in concorso con gli ex soci della ditta chiusa (rottamazione ter).

Può sicuramente presentare, con l'ausilio degli Organismi preposti, un piano del consumatore ex legge 3/2012 che preveda il soddisfacimento dei creditori con rate mensili sostenibili, in relazione a reddito e patrimonio del debitore.

15 marzo 2019 · Ludmilla Karadzic

Approfondimenti e integrazioni dal blog

Spunti di discussione dal forum