L'apoteosi dei debiti

Nel 2009 la magistratura sequestrò l'azienda per cui lavoravo e di cui ero fideiussore, passando la gestione ad amministratori giudiziari.

L'azienda era floridissima e mi permetteva di versare un congruo assegno alla mia ex moglie. Dopo due anni c'è stata l'assoluzione completa dell'ex-amministratore e il rilascio dell'azienda che, nel frattempo, gli amministratori avevano fatto fallire.

Mi sono ritrovato senza lavoro, senza reddito, senza alcuna proprietà e adesso scopro che le banche vogliono essere risarcite dai fideiussori (cioè da me): l'Agenzia delle Entrate pretende cifre stratosferiche (sempre da me), Equitalia mi chiama a rispondere per l'azienda collegata di cui ero amministratore. Anche la mia ex moglie mi richiede l'integrazione di quanto non ho più versato dal 2009.

Ripeto che io sono senza alcun reddito (vivo di "disoccupazione"), non ho alcuna proprietà e non ho conti in banca. Non ho nemmeno i soldi per l'avvocato. Cosa mi succede?

La sfortuna sembra aver voluto farle compagnia negli ultimi anni, ma c'è almeno un aspetto positivo nella sua situazione: può tranquillamente mandare "a quel paese" i creditori. Di qualsiasi natura essi siano: ordinari (privati, banche e finanziarie), esattoriali (Agenzia delle entrate ed Equitalia) ed alimentari (coniuge separato).

L'unica incombenza a cui dovrà provvedere è quella di dotarsi di un sufficiente numero di sacchetti della spazzatura per smaltire le carte che i creditori decideranno di notificarle, direttamente, tramite agenti della riscossione o avvocati.

29 giugno 2015 · Patrizio Oliva

condividi su FB condividi su G+ condividi su Twitter iscriviti alla newsletter del blog iscriviti al feed RSS degli articoli del blog forum

Altre discussioni simili nel forum

fideiussione

Approfondimenti e integrazioni dal blog

Obbligo di avviso di accertamento al socio per riscuotere i debiti tributari della società
Il debito della società verso l'Amministrazione finanziaria può, naturalmente, riversarsi su coloro che hanno amministrato la società (o ne sono stati soci). Occorre però un atto che giustifichi questo passaggio. E questo atto non può che essere un avviso di accertamento indirizzato al socio o all'amministratore della società, cioè un ...
L'amministratore che riscuote i propri crediti di lavoro verso la società fallita integra gli estremi della bancarotta preferenziale e non di quella fraudolenta
L'amministratore che si ripaghi dei suoi crediti verso la società fallita relativi a compensi per il lavoro prestato, prelevando, ovvero comunque ottenendo, dalla cassa sociale una somma congrua rispetto a tale lavoro, risponde di bancarotta fraudolenta patrimoniale per distrazione? Al quesito hanno risposto i giudici della sezione penale della Corte ...
Estratto del conto corrente condominiale - Ciascun condomino può richiederlo direttamente alla banca
Prima della recente riforma della disciplina del condominio, era riconosciuto ai singoli condomini il diritto di ottenere copia della documentazione bancaria relativa al conto corrente condominiale, trattandosi di un ente sprovvisto di personalità giuridica ed operando l'amministratore condominiale quale rappresentante dei singoli partecipanti al condominio stesso. A seguito della riforma ...
L'amministratore del condominio
In un condominio l'amministratore rappresenta il “governo della casa”: giuridicamente, a norma dell'articolo 1703 del codice civile, esegue un mandato, cioè si obbliga a compiere uno o più atti giuridici per conto dei condomini. Nomina e revoca L'articolo 1129 del codice civile prevede la nomina di un amministratore quando i ...
Il trust a cui sono conferiti i beni dell'azienda è nullo in caso di fallimento
Il trust non costituisce un soggetto giuridico a sé stante, ma un insieme di beni e rapporti con effetto di segregazione patrimoniale. Secondo l'articolo 2 della Convenzione dell'Aja del luglio 1985, relativa alla legge applicabile ai trust ed al loro riconoscimento, resa esecutiva in Italia con la legge 16 ottobre ...

Briciole di pane

Altre info

staff e collaboratori
privacy e cookie
note legali - se accedi ai contenuti dichiari di averne preso visione
contatti


Domande

Forum

Sezioni

Home

Argomenti

Cerca