Ladri in casa? - Consigli ed accorgimenti da seguire

L'anno scorso, quando sono mancato da casa per le ferie estive, sono stato derubato dai ladri in casa: mi è stato praticamente portato via tutto ciò che più di valore avevo nell'appartamento.

Quest'anno, partirò nuovamente ad Agosto, ma ho parecchia ansia.

Avete qualche suggerimento per evitare di farsi derubare, a parte quello di non partire?

A molti italiani è capitato, purtroppo, di trovare spiacevoli soprese al rientro dalle vacanze estive: salgono a dismisura, infatti, le denunce per furto e le bande di ladri che svaligiano le case in questo periodo.

Ma, se non si vuole rinunciare al viaggio, come fare per difendersi in maniera pratica?

Si può cominciare con degli interventi strutturali.

Anche se ormai non siete più in tempo per farli, il prossimo anno ricordatevi che è possibile avere una casa più sicura, anche se non esiste una garanzia totale.

Il problema è fare un'attenta analisi costi benefici, valutando i costi del preventivo in relazione ai possibili danni che potete subire.

Ad esempio, il primo passo può essere cambiare le serrature, poi mettere una porta blindata con spioncino, installare videocitofoni, telecamere a circuito chiuso, poi grate alle finestre o vetri antisfondamento, infine installare un sistema antifurto (collegato possibilmente con le forze dell'ordine o con un'agenzia di vigilanza privata).

Valutate anche l'opportunità di tapparelle rinforzate o di un dispositivo automatico che, ad intervalli di tempo, accenda luci, radio e televisione.

Una volta installato l'allarme, ricordatevi di attivarlo.

Sembrerà strano, ma molti, dopo averlo installato, lo tengono spento, ad esempio quando sono in casa.

Questa è la prevenzione.

Ma se, come detto, non avete avuto tempo o denaro per effettuare le migliorie, ricordatevi almeno di chiudere tutte le finestre.

Si chiude sempre la porta d'ingresso, ma poi, ritenendola a torto non accessibile ai ladri, si lascia aperta una finestra per far circolare l'aria.

Sbagliato!

E le cantine, i solai, il garage?

Assicuratevi che bici, moto e macchine lasciate in cortile o in garage siano chiuse a chiave.

Se abitate in un palazzo, ricordatevi di chiudere e far chiudere anche agli altri condomini, il portone.

Per sicurezza è sempre meglio lasciare le chiavi di casa ad un amico fidato rimasto in città.

Eviterete un rientro anticipato.

Potrà di tanto in tanto andare a controllare che tutto proceda per il verso giusto.

Per quanto concerne la posta, invece, indispensabile che il portiere o un vicino di casa ve la ritiri, così da non segnalare a eventuali ladri la vostra assenza.

Se avete contatori all'esterno, teneteli in un armadietto a muro chiuso oppure in locali non accessibili agli estranei. Il mancato consumo elettrico è indice della vostra assenza.

Inoltre, non fate sapere a mezzo mondo i vostri programmi di viaggio, men che meno ad estranei.

Non divulgate la data del vostro rientro.

Non attaccate al portachiavi targhette con nome ed indirizzo che possano, in caso di smarrimento, far individuare immediatamente l'appartamento.

Per verificare se siete in casa è possibile che il ladro inserisca un foglietto di carta tra la porta e lo stipite, in modo che caschi in caso di apertura.

Oppure si mette lo zerbino sollevato o appoggiato sulla porta. Se succede vuol dire che siete nel mirino dei ladri. In caso di assenza dite al vicino di controllare anche questi aspetti.

Naturalmente, non tenete in casa denaro o oggetti di valore (gioielli, argenteria).

Depositateli in banca, in cassette di sicurezza, oppure consegnateli a parenti.

Non è consigliabile nascondere preziosi in casa, li troveranno.

Se proprio dovete, ricordatevi che i primi posti esaminati dai ladri sono gli armadi, i cassetti (anche sotto e dietro), le tasche dei vestiti, l'interno dei vasi, i quadri, i letti ed i tappeti.

Comunque, è sempre utile fotografare le cose di valore che possono essere rubate: le foto aiutano la polizia per le indagini.

Conservate anche le ricevute dell'acquisto; potete anche marchiare gli oggetti più preziosi in modo che possano essere senza dubbio identificabili in caso di ritrovamento.

Ci sono anche marchiature invisibili applicabili, da parte di un esperto, a oggetti di antiquariato.

In caso di breve assenza lasciate qualche luce accesa o installate una luce ad intermittenza che saltuariamente si accende e si spegne, la radiosveglia attiva, chiudete sempre la porta a chiave e non lasciate le chiavi sotto lo zerbino, sopra lo stipite della porta, in un vaso o infilate sotto il davanzale della finestra.

Ricordatevi che i messaggi sulla porta dimostrano che in casa non c'è nessuno.

Mettere dei coperchi o dei contenitori metallici dietro le porte e le finestre.

Infine, se al rientro dalle vacanze trovate la porta aperta, manomessa o chiusa dall'interno portatevi in una posizione di sicurezza e chiamate subito il 112.

25 luglio 2018 · Giovanni Napoletano

condividi su FB condividi su G+ condividi su Twitter iscriviti alla newsletter del blog iscriviti al feed RSS degli articoli del blog forum

Altre discussioni simili nel forum

tutela consumatore - truffe

Approfondimenti e integrazioni dal blog

Spunti di discussione dal forum

Dove mi trovo?



lunghezza totale = 10107

Domande

Forum

Sezioni

Home

Argomenti

Altre Info

Cerca