La TARSU si prescrive in cinque anni

Mi è stata recapitata una cartella esattoriale intestata a mio padre che è morto 10 anni fa.

Con la cartella mi viene chiesto il pagamento della tassa smaltimento rifiuti di un immobile intestato a mio padre che è stato venduto subito dopo la sua morte. Cosa posso fare?

La Tarsu è un tributo locale (Tassa Ambientale Rifiuti Solidi Urbani).

Per i tributi locali relativi agli anni anteriori al 2007, valgono i termini in precedenza vigenti (previsti dall’articolo 71 del Decreto Legislativo n. 507/1993), ossia:

In caso di denuncia infedele o incompleta, il Comune deve notificare un avviso di accertamento in rettifica entro il 31 dicembre del terzo anno successivo a quello di presentazione della denuncia stessa, a pena di decadenza.

in caso di omessa denuncia, il Comune deve notificare l’avviso di accertamento d’ufficio entro il 31 dicembre del quarto anno successivo a quello in cui la denuncia doveva essere presentata, a pena di decadenza.

A partire dal 1° gennaio 2007 la TARSU si prescrive in cinque anni.

In ogni caso, dunque, il credito richiestole dovrebbe essere prescritto e quindi inesigibile da parte della Pubblica Amministrazione.

Inoltre, se la notifica della cartella esattoriale non sia stata preceduta dall’invio del c.d. avviso bonario che è obbligatorio, così come previsto dalla L. n. 212/2000, tale cartella è nulla.

Pertanto, Le consiglio di valutare l’opportunità di impugnare tale cartella presso la competente Commissione Tributaria Provinciale, atteso che si tratta di tributi (la qual cosa sposta la competenza, sottraendola alla cognizione del giudice ordinario).

1 Ottobre 2011 · Carla Benvenuto

Social Mailing e Feed


condividi su FB     condividi su Twitter     iscriviti alla newsletter del blog     iscriviti al feed RSS degli articoli del blog forum

Seguici su Facebook

Approfondimenti

La notifica della cartella esattoriale per TARSU deve avvenire nel termine di prescrizione di cinque anni
In tema di riscossione della tassa per lo smaltimento dei rifiuti solidi urbani (TARSU), la notifica della cartella esattoriale non è sottoposta ad alcun termine di decadenza, posto che quello fissato dall'art. 72, comma primo, del d.lgs. 15 novembre 1993, n. 507, si riferisce esclusivamente alla formazione e alla notifica del ruolo, ma deve comunque avvenire nel termine di prescrizione di cinque anni, ai sensi dell'articolo 2948, numero 4, del codice civile. Infatti, la TARSU, la TOSAP ed i contributi di bonifica sono tributi locali che si strutturano come prestazioni periodiche, con connotati di autonomia nell'ambito di una "causa debendi" ...

Tarsu notificata nel 2004
Vorrei sapere se l'avviso di giacenza per una tassa recapitata a casa di un soggetto assente, poi non ritirata dall'ufficio postale, equivale ad avvenuta notifica, anche se l'intestatario della missiva non ha firmato nulla. Il soggetto in questione, mio zio, si trovava in Germania e si è visto recapitare qualche giorno fa, una cartella esattoriale per il mancato pagamento di TARSU relativa all'anno 2004, cosa è conveniente fare? ...

Dove mi trovo?

Ti trovi nel Forum – Cartelle esattoriali multe e tasse del sito la comunità dei debitori e dei consumatori italiani e stai leggendo il topic La TARSU si prescrive in cinque anni