La banca mi umilia!


Ogni volta che vado in banca, allo sportello, il cassiere, qualsiasi operazione deve fare, si alza e va a chiedere al direttore. Tutte le volte.

Se richiedo un bonifico o un prelievo, CON I SOLDI SUL CONTO, niente. Lui ha l’ordine di non fare niente senza l’assenso del direttore.

E’ un comportamento legittimo? (ripeto: sempre)

Il problema è che siamo in presenza di un cassiere stupido, o di un direttore cretino.

Delle due l’una, in quanto non si comprende per quale motivo il direttore debba essere interpellato o pretenda di autorizzare la singola operazione, se la disposizione del cliente resta nei limiti dell’ordinario e della copertura disponibile sul conto corrente.

Certo, è indubitabile che il comportamento dei due sia lesivo della dignità del correntista, ma sarebbe difficile, se non impossibile dimostrare la vessazione ed individuare la responsabilità di ciascuno o di entrambi.

Sarebbe forse opportuno cambiare banca. Al più presto.

7 Aprile 2015 · Rosaria Proietti



Condividi il post


condividi su FB     condividi su Twitter    

Seguici su Facebook

Approfondimenti

Dove mi trovo?

Ti trovi nel Forum – Debiti e recupero crediti del sito la comunità dei debitori e dei consumatori italiani e stai leggendo il topic La banca mi umilia!