ISEEU - sono convivente, senza figli e senza reddito, perchè il mio nucleo familiare di riferimento deve essere quello di mia madre?

Ho 46 anni, da qualche anno ho perso il lavoro e mi sono iscritta all'università. Convivo con il mio compagno che mi mantiene.

Risiediamo da anni nella stessa casa in affitto, il contratto è intestato al mio compagno ma io vi sono indicata come ospite dato che non siamo sposati. Le fatture dell'energia elettrica e del telefono fisso sono a me intestate, abbiamo conti correnti separati. Quello del mio compagno è alimentato dai suoi guadagni, quello mio è alimentato dai bonifici del mio compagno quando necessario.

Per la compilazione dell'ISEEU al CAF mi hanno detto che devo fare riferimento al mio nucleo familiare di origine e quindi a mia madre che vive a 750 km di distanza e che naturalmente non mi mantiene (da decenni).

Se l'ISEEU è uno strumento avente lo scopo di indicare la reale situazione economica dello studente che ne fa richiesta perché devo fornire dati che non la rispecchiano? Io non vivo con mia madre e nè lei provvede a me, io vivo con il mio compagno con cui faccio mille sacrifici per andare avanti.

Inoltre, mia madre è alquanto recalcitrante all'idea di fare l'ISEE (che a lei non servirebbe) per non parlare del fatto che non essendo giovane le costerebbe una certa fatica.

Io trovo il riferimento al mio nucleo di origine umiliante e mortificante. Non solo non sono mi sono riconosciuti i diritti di convivente (siamo in Italia!) ma vengo trattata come una persona minorenne, come una persona che non ha mai lasciato il grembo materno!

Non c'è un modo per correggere questa incongruenza?

Io non voglio eludere la tasse, le voglio pagare ma le voglio pagare sulla base della mia REALE situazione economica e non su una fasulla situazione economica!

Forse facendo riferimento al nucleo familiare di mia madre potrei anche pagare un importo minore delle tasse ma non sarebbe l'importo coerente con la mia vita.

Scusatemi la ripetizione dello stesso concetto ma mi sento umiliata, mortificata e trattata in modo ingiusto ed indecoroso.

La dichiarazione ISEEU sarà comunque sottoscritta dalla figlia studentessa e, utilizzando il portale INPS (come reso possibile da numerose università) i dati della dichiarazione dei redditi di sua madre verrebbero immediatamente ed automaticamente acquisiti attingendo all'anagrafe tributaria.

L'unico problema sarebbe ottenere il saldo e la giacenza media al 31 dicembre 2014 relativi ad un eventuale conto corrente intestato a sua madre (nonché dei componenti del nucleo familiare di sua madre) oltre ad altre informazioni di tipo patrimoniale (case, azioni, obbligazioni, veicoli).

Le motivazioni che hanno spinto il legislatore a formulare le regole vigenti per la dichiarazione della DSU/ISEEU sono legate al diffuso fenomeno di elusione del versamento delle tasse universitarie.

Comprendiamo il suo disagio, ma non esistono, per quanto di nostra conoscenza, correttivi.

22 settembre 2015 · Annapaola Ferri

condividi su FB condividi su G+ condividi su Twitter iscriviti alla newsletter del blog iscriviti al feed RSS degli articoli del blog forum

Altre discussioni simili nel forum

isee nucleo familiare
ISEEU - ISEE per Università
nucleo familiare ISEE/ISEEU e famiglia anagrafica

Approfondimenti e integrazioni dal blog

Nucleo familiare fiscale, nucleo familiare ISEE, nucleo familiare ISEEU e nucleo per gli assegni familiari
In principio era la “famiglia anagrafica”, quella che si rileva dallo storico "stato di famiglia" che, almeno una volta, chiunque di noi ha chiesto agli uffici dell'anagrafe comunale. Poi fu introdotto il nucleo familiare ISEE, come strumento di valutazione - nelle speranze del legislatore, oggettivo ed equo - finalizzato a ...
Nulla la cartella esattoriale per prestazioni socio sanitarie erogate al disabile determinate sulla base del reddito dell'intero nucleo familiare, e non del solo assistito
La questione nasce dalla notifica effettuata da Equitalia Esatri di una cartella esattoriale intestata al padre quale contributo al pagamento delle rette concernenti il servizio di refezione praticato nei confronti del figlio disabile, del quale l'opponente è anche amministratore di sostegno. Va osservato che, in relazione alla determinazione della contribuzione ...
Pensione di invalidità - Per ottenerla va preso a riferimento il reddito IRPEF al netto degli oneri deducibili o quello lordo?
Il reddito cui occorre fare riferimento per la pensione d'invalidità civile è quello imponibile, costituito dal reddito complessivo del contribuente al netto degli oneri deducibili (indicati dall'articolo 10 della legge 917/1986 - Testo Unico delle Imposte sul Reddito o TUIR) quali, tra gli altri, le spese mediche, gli assegni periodici ...
Non sempre chi convive more uxorio con la madre di persona deceduta per colpa altrui ha diritto al risarcimento del danno non patrimoniale sofferto in conseguenza del decesso
Non sempre la persona che convive more uxorio con la madre di persona deceduta per colpa altrui ha diritto al risarcimento del danno non patrimoniale sofferto in conseguenza del decesso. Infatti, sebbene possa in teoria ammettersi che tra il figlio d'una donna che abbia una relazione more uxorio e il ...
Dichiarazione Sostitutiva Unica ISEE per l'accesso a prestazioni socio sanitarie - Il nucleo familiare ristretto
Le prestazioni sociosanitarie, ai sensi della definizione adottata a fini ISEE, sono identificate come le prestazioni sociali agevolate assicurate nell'ambito di percorsi assistenziali integrati di natura sociosanitaria. Si tratta di prestazioni rivolte a persone con disabilità e limitazioni dell'autonomia, ovvero interventi in favore di tali soggetti: di sostegno e di ...

Briciole di pane

Altre info

staff e collaboratori
privacy e cookie
note legali - se accedi ai contenuti dichiari di averne preso visione
contatti


Domande

Forum

Sezioni

Home

Argomenti

Cerca