ISEE universitario - Chiarimenti

Vorrei qualche chiarimento sulla questione dello studente "autonomo".
Sono iscritta all'università dal 1989. Dopo aver sospeso di fatto gli studi, ho ripreso qualche anno fa (pur rimanendo sempre iscritta). Nel frattempo mi sono sposata (dodici anni fa), ho avuto un figlio e le mie vicende lavorative e reddituali hanno subito variazioni. In questo ultimo periodo, però, sia io sia mio marito siamo disoccupati e con un reddito al di sotto dei 6500 euro: possibile che per la dichiarazione Isee ai fini universitari io ora debba far riferimento al nucleo familiare di mia madre? Anche se andiamo avanti con difficoltà di certo non è mia madre a mantenermi, la mia famiglia è autonoma ormai da anni e con immensi sacrifici sto riuscendo a pagare le rate. Perché devo determinare le tasse universitarie facendo riferimento ad un reddito che non mi appartiene assolutamente? Grazie.

La legge, naturalmente, cerca di regolare fattispecie frequenti e diffuse, e così può capitare che situazioni particolari, come la sua, vengano penalizzate. Non è certamente il suo caso, ma in genere una famiglia composta da marito e moglie, con un figlio minorenne a carico, oggi come oggi, è un miracolo se riesce a tirare avanti con un reddito complessivo, prodotto da entrambi i coniugi, inferiore ai 6 mila e 500 euro, per di più nell'ambito di una sistemazione abitativa autonoma rispetto a quella dei genitori di entrambi. Se poi, in un tale contesto, uno dei coniugi decide addirittura di frequentare l'università, la presunzione che la coppia possa disporre di un aiuto economico esterno è immediata. Ed ecco perché, per l'accesso al beneficio della riduzione delle tasse universitarie, nel tentativo di ottenere una graduatoria fra gli studenti che tenga effettivamente conto delle reali capacità di reddito di ciascuno, vengono inclusi nel nucleo familiare dello studente i soggetti che con maggiore probabilità quel reddito sono chiamati ad integrare, ovvero i genitori, anche se non conviventi.

17 ottobre 2017 · Marzia Ciunfrini

condividi su FB condividi su G+ condividi su Twitter iscriviti alla newsletter del blog iscriviti al feed RSS degli articoli del blog forum

Altre discussioni simili nel forum

ISEEU - ISEE per Università
nucleo familiare ISEE/ISEEU e famiglia anagrafica

Approfondimenti e integrazioni dal blog

Dichiarazione Sostitutiva Unica ISEE per l'accesso a prestazioni socio sanitarie - Il nucleo familiare ristretto
Le prestazioni sociosanitarie, ai sensi della definizione adottata a fini ISEE, sono identificate come le prestazioni sociali agevolate assicurate nell'ambito di percorsi assistenziali integrati di natura sociosanitaria. Si tratta di prestazioni rivolte a persone con disabilità e limitazioni dell'autonomia, ovvero interventi in favore di tali soggetti: di sostegno e di ...
DSU ISEE per minorenne - Nucleo familiare con padre non convivente non coniugato e senza figli riconosciuti con altre donne
Ho letto che per una coppia di fatto come la mia il nucleo famigliare è quello dello stato di famiglia: mamma e bambino, perchè il papà è residente altrove e non siamo sposati. Vorrei sapere se a Torino esiste una delibera specifica per cui va considerato anche il padre per ...
Dichiarazione Sostitutiva Unica ISEE - Accesso alle agevolazioni per gli studenti universitari (ex ISEEU)
Per la richiesta di prestazioni per il diritto allo studio universitario (esempio agevolazioni per tasse universitarie, mensa e alloggi universitari a tariffa agevolata) è necessario fornire informazioni ulteriori rispetto a quelle contenute nella Dichiarazione Sostitutiva Unica standard. Questo perché occorre indicare alcuni dati sulla condizione del soggetto che intende richiederne, ...
Assegno per il nucleo familiare – sussiste anche per la famiglia di fatto
Il genitore di figli naturali riconosciuti ha diritto all'assegno familiare. In tal senso si è espressa la Corte di Cassazione, con la sentenza del 18 giugno 2010, numero 14783. Nel caso di specie, il ricorrente era coniugato con una persona, ma conviveva da anni con altra persona. Dalla convivente aveva ...
Pensione di invalidità civile » Se la domanda è ancora in sospeso per ottenerla va conteggiato il reddito personale
Pensione di invalidità civile: conta il reddito personale o quello familiare? Pensione di invalidità civile: va conteggiato il reddito personale e non quello familiare, se la domanda è ancora in sospeso. Questo, in sintesi, l'orientamento espresso dalla Corte di Cassazione, con sentenza 21807/14. Secondo quanto si apprende dalla pronuncia in ...

Briciole di pane

Altre info

staff e collaboratori
privacy e cookie
note legali - se accedi ai contenuti dichiari di averne preso visione
contatti


Domande

Forum

Sezioni

Home

Argomenti

Cerca