Isee università per figlio di primo letto non convivente con la madre e il patrigno tuttavia non economicamente autosufficiente

Fai in modo che lo staff di indebitati.it possa continuare ad offrire consulenze gratuite. Dona ora!



Dal primo matrimonio ho avuto un figlio ora maggiorenne, studente universitario e fiscalmente a mio carico al 100%: ho contratto secondo matrimonio nel 2017 e da quella data abbiamo residenze diverse. Devo fare l’ISEE università e mi sono stati richiesti anche i redditi del mio attuale marito. E’ giusto così?

Com’è noto lo studente universitario fa parte del nucleo familiare dei genitori, anche se non convivente anagraficamente con essi, a meno che non si dimostri la sua effettiva autonomia sulla base della sussistenza di entrambi i seguenti requisiti: (1) residenza fuori dall’unità abitativa della famiglia di origine, da almeno due anni rispetto alla data di presentazione della domanda di iscrizione per la prima volta a ciascun corso di studi, in alloggio non di proprietà di un membro della sua famiglia di origine;(2) presenza di una adeguata capacità di reddito pari a 6500 euro al lordo degli oneri deducibili.

E’ allora, è pacifico che lo studente in questione faccia parte del nucleo familiare della madre, in cui, naturalmente è presente anche l’attuale marito, in seconde nozze, della madre.

26 Luglio 2018 · Genny Manfredi



Condividi e vota il topic


condividi su FB     condividi su Twitter    

Seguici su Facebook

Vota il topic se ti è stato utile

Approfondimenti

Dove mi trovo?

Ti trovi nel Forum – Famiglia lavoro pensioni • DSU ISEE ISEEU • nucleo familiare famiglia anagrafica e sostegno al reddito • successione eredità e donazioni del sito la comunità dei debitori e dei consumatori italiani e stai leggendo il topic Isee università per figlio di primo letto non convivente con la madre e il patrigno tuttavia non economicamente autosufficiente





Fai in modo che lo staff di indebitati.it possa continuare ad offrire consulenze gratuite. Dona ora!