Nucleo familiare ai fini Isee universitario per studentessa coniugata ma con residenza presso i propri genitori

Vorrei alcuni chiarimenti in merito al Isee universitario e alle modalità di richiesta: sono sposata da un mese e, non avendo un lavoro, sono a carico del mio coniuge (il cui reddito supera i 6 mila e 500 euro annui). Il problema è che non ho il requisito relativo alla residenza, in quanto ho lasciato la casa dei miei genitori solo 6 mesi fa (gennaio 2018).

Posso ugualmente fare l’Isee? Quale nucleo famigliare devo considerare?

I coniugi che hanno diversa residenza anagrafica fanno parte dello stesso nucleo familiare. A tal fine, identificata di comune accordo la residenza familiare, il coniuge con residenza anagrafica diversa è attratto nel nucleo la cui residenza anagrafica coincide con quella familiare.

Stabilendo residenza coniugale (convenzionale) presso suo marito, il nucleo familiare di riferimento sarà formato da lei, suo marito, e gli eventuali altri soggetti presenti nello stato di famiglia di suo marito.

22 Giugno 2018 · Ornella De Bellis

Social Mailing e Feed


condividi su FB     condividi su Twitter     iscriviti alla newsletter del blog     iscriviti al feed RSS degli articoli del blog forum

Seguici su Facebook

Approfondimenti

Isee università - Condizioni che lo studente non convivente con i propri genitori deve rispettare per non essere attratto nel nucleo familiare dei propri genitori
Quest'anno dovrò presentare l'ISEE per l'università: attualmente sono residente nella mia abitazione di proprietà ma solo da ottobre e ho abitato per 2 anni con residenza in una casa in affitto (non di proprietà di parenti) ma per circa 6 mesi, prima della residenza attuale ho dovuto rimetterla con i miei genitori. A questo punto, quest'anno l'isee dovrà essere fatto in autonomia o sempre con i miei genitori? A giugno del prossimo anno mi sposerò con il mio attuale convivente ma non credo che questo cambi qualcosa. ...

ISEE universitario » aspirante studentessa economicamente autonoma, divorziata e con figli, cooptata nel nucleo familiare dei propri genitori non conviventi
Ho 29 anni, due figli minori, sono divorziata: al momento sono residente in una casa intestata a mio padre (nucleo familiare di origine) in comodato d'uso. Lavoro dal 2010, ho abitato all'estero fino ad agosto 2019. Trovo assurdo che mi venga negato il diritto allo studio in quanto io NON posso permettermi di pagare le tasse universitarie in base all'ISEE del mio nucleo familiare di origine. Ho un nucleo mio, uno stato di famiglia mio e appunto 29 anni. Voglio dare un futuro migliore ai miei figli e mi viene negato. Ci si può appellare al D.L. del 2013? ...

Determinazione nucleo familiare ai fini Isee » Mia sorella ha la mia stessa residenza da circa tre mesi: devo includerla nel mio nucleo familiare, anche se è coniugata con marito residente altrove?
Segue risposta a mio quesito con lo stesso titolo di oggi: forse mi sono espressa male, ma mia sorella "è" residente presso il mio indirizzo da circa tre mesi, ha spostato la sua residenza a casa mia da qualche mese. Vorrei sapere se rientra nel mio nucleo familiare ai fini Isee anche se percepisce un proprio reddito autonomo ed è coniugata. ...

Dove mi trovo?

Ti trovi nel Forum – Famiglia lavoro pensioni • DSU ISEE ISEEU • nucleo familiare famiglia anagrafica e sostegno al reddito • successione eredità e donazioni del sito la comunità dei debitori e dei consumatori italiani e stai leggendo il topic Nucleo familiare ai fini Isee universitario per studentessa coniugata ma con residenza presso i propri genitori