Isee corrente non accettato

Nel novembre del 2017 mi dimetto dall’azienda dove lavoravo: vivendo nelle case popolari, premetto che il TFR non mi è stato ancora dato ma in tutto il 2018 sono riuscito a fare l’isee corrente ogni 2 mesi, questa mattina sono andato al patronato per rifare l’isee corrente e mi hanno risposto che non lo possono fare perché l’azienda doveva versare il TFR entro 2 anni e non l’ha fatto. Premetto che sono ancora disoccupato e mi hanno detto che non posso fare più domande per i bonus e che aumenterà l’affitto. Cosa posso fare? E’ giusto che l’azienda non mi vuole dare il TFR e io ne devo pagare le conseguenze? Oltre il danno c è anche la beffa in poche parole.

Non credo che l’ISEE corrente non sia stato accettato a causa del mancato versamento del Trattamento di Fine Rapporto (TFR) da parte dell’azienda da cui si è licenziato volontariamente.

L’ISEE corrente, riferito ad un periodo di tempo più ravvicinato al momento della richiesta della prestazione, qualora vi sia una rilevante variazione nell’Indicatore della Situazione Economica Equivalente (ISEE), può essere accettato solo quando la risoluzione del rapporto di lavoro di uno dei componenti il nucleo familiare, sia intervenuta meno di 18 mesi prima, compresi i due mesi di validità della Dichiarazione Sostitutiva Unica (DSU).

Da novembre (compreso) 2017 (data di licenziamento) ad aprile (compreso) 2019 data di scadenza dell’eventuale ISEE corrente intercorrono, appunto, 18 mesi.

Insomma, non è che con l’ISEE corrente si possa andare avanti tutta la vita.

5 Febbraio 2019 · Genny Manfredi

Social Mailing e Feed


condividi su FB     condividi su Twitter     iscriviti alla newsletter del blog     iscriviti al feed RSS degli articoli del blog forum

Seguici su Facebook

Approfondimenti

Dichiarazione Sostitutiva Unica ISEE corrente 2020 - Sotto quali condizioni la si può presentare?
Quest'anno devo rinnovare l'Isee perché percepisco i Reddito di Cittadinanza: siccome nel 2019 per ricevere il massimo importo, feci anche l'isee corrente (ci rientravo perché avevo perso il lavoro nei 18 mesi precedenti alla DSU di riferimento), ora vorrei sapere quali sono i requisiti di accesso per l'isee corrente 2020. Premetto che a Marzo 2018 ho perso la NASPI, infatti come reddito da inserire in DSU c'è solo questo. Dopo l'accettazione da parte dell'INPS dell'Isee 2020, posso richiedere l'Isee corrente cosi da aumentare l'importo del RDC? ...

Saldo e stralcio delle cartelle esattoriali con ISEE corrente
Ho appena ricevuto l'ISEE 2019 che risulta di 21 mila e 168 euro: sono disoccupato da gennaio, lo sarò fino ad aprile 2019 e vorrei sapere se ricalcolando ad aprile, nel caso risultasse inferiore ai 20 mila euro, potrò presentare con l'isee corrente la domanda per il saldo e stralcio delle cartelle esattoriali. ...

Chiarimento su ISEE corrente post 23 ottobre 2019 - La validità è di due o di sei mesi?
La mia domanda sorge a seguito di versioni differenti e discordanti tra vari patronati interpellati: premesso che il RDC prevede il rinnovo dell'Isee entro il 31 gen 2020, pena la decadenza, il sottoscritto oltre all'Isee ordinario, in data 26 ottobre 2019, richiedeva l'Isee corrente sulla quale c'è scritto che ha validità 6 mesi. Vi chiedo: se posseggo un Isee Corrente non ancora scaduta, devo ugualmente rinnovare l'Isee Ordinario? Ed Inoltre l'Isee Corrente ha validità 3 o 6 mesi? ' ...

Dove mi trovo?