ISEE – Redditi che non vanno inseriti nella Dichiarazione Sostitutiva Unica

Avendo il PIN del portale INPS, due mesi fa ho compilato la DSU per l’ISEE e dopo che mi è stata approvata, ho compilato quella per l’ISEE corrente. Dopodiché ho fatto richiesta per il Reddito di cittadinanza e mi è stato accettato con l’ISEE corrente.

Tra qualche giorno scadrà la validità dell’ISEE corrente e siccome lo voglio rinnovare dal portale dell’INPS, che redditi dovrei inserire? Premetto che avevo un lavoro a tempo indeterminato, quindi mi è permesso inserire i redditi negli ultimi 2 mesi, a parte il RDC, mia madre percepisce una piccola pensione d’invalidità civile.

La mia domanda è questa: posso inerire reddito zero per i 2 mesi precedenti alla scadenza? Il RDC non fa reddito (insieme alla pensione di invalidità) e di conseguenza non va indicato nell’ISEE corrente giusto?

Vengono esclusi dal reddito imponibile ai fini ISEE i trattamenti assistenziali, previdenziali, indennitari (incluse carte di debito), a qualunque titolo erogati da amministrazioni ai cittadini disabili. Quindi trattamenti quali l’indennità di accompagnamento e le pensioni di invalidità non saranno rilevati in automatico dagli archivi dell’INPS né devono essere indicati nella DSU/ISEE (Dichiarazione Sostitutiva Unica finalizzata al calcolo dell’Indicatore della Situazione Economica Equivalente) qualora erogati da amministrazioni pubbliche diverse dall’INPS (circolare INPS 137/2016).

L’importo che il nucleo familiare percepisce come reddito di cittadinanza o come pensione di cittadinanza non viene calcolata nell’indicatore della situazione economica che serve a determinare il requisito economico per avere diritto al sussidio. Lo prevede espressamente il decreto legge 4/2019, articolo 2, comma 7), in base al quale ai soli fini dell’accertamento dei requisiti per il mantenimento del Rdc, al valore dell’ISEE» viene sottratto l’ammontare del Rdc percepito dal nucleo beneficiario eventualmente incluso nell’ISEE, rapportato al corrispondente parametro della scala di equivalenza. Quindi tale importo può anche non essere indicato nella DSU/ISEE.

Tuttavia, va precisato che, quando la DSU/ISEE (corrente o standard) è finalizzata ad ottenere benefici diversi dal reddito di cittadinanza o dalla pensione di cittadinanza, il DPCM 159/2013, articolo 4, comma 2, lettera f), prevede che al reddito del nucleo familiare concorrano i trattamenti assistenziali, previdenziali e indennitari, incluse carte di debito, a qualunque titolo percepiti da amministrazioni pubbliche, laddove non siano già inclusi nel reddito complessivo IRPEF.

20 Ottobre 2019 · Genny Manfredi

Social Mailing e Feed


condividi su FB     condividi su Twitter     iscriviti alla newsletter del blog     iscriviti al feed RSS degli articoli del blog forum

Seguici su Facebook

Approfondimenti

Redditi da riportare nella Dichiarazione Sostitutiva Unica (DSU) ISEE presentata nel 2019
Ho un quesito riguardante la compilazione della DSU che devo fare entro domani: praticamente mia madre è un lavoratore domestico con un reddito annuo molto basso, forse anche sotto i 2000 euro, e negli ultimi anni il datore di lavoro non le ha rilasciato il CUD (o simile) poiché non deve fare la dichiarazione dei redditi e lui non è un sostituto di imposta, pertanto non è stata pagata nessuna IRPEF. Posso omettere l'inserimento di questo reddito nel modulo FC3 quadro FC8? Purtroppo non posso aspettare che il datore di lavoro le rilasci la certificazione unica relativa a 2 anni ...

Chiarimento casella Redditi ISEE - Quale importo indicare nella Dichiarazione Sostitutiva Unica?
Sono alle prese con la Dichiarazione Sostitutiva Unica DSU/Isee: nel 2018 ho maturato un reddito complessivo di 3457 euro, reddito da lavoro dipendente insegnante precaria. Unico reddito familiare. Non ho capito se nella casella devo mettere questo importo o se a questa cifra devo sottrarre il 20% di franchigia. ...

Dichiarazione Sostitutiva Unica ISEE corrente 2020 - Sotto quali condizioni la si può presentare?
Quest'anno devo rinnovare l'Isee perché percepisco i Reddito di Cittadinanza: siccome nel 2019 per ricevere il massimo importo, feci anche l'isee corrente (ci rientravo perché avevo perso il lavoro nei 18 mesi precedenti alla DSU di riferimento), ora vorrei sapere quali sono i requisiti di accesso per l'isee corrente 2020. Premetto che a Marzo 2018 ho perso la NASPI, infatti come reddito da inserire in DSU c'è solo questo. Dopo l'accettazione da parte dell'INPS dell'Isee 2020, posso richiedere l'Isee corrente cosi da aumentare l'importo del RDC? ...

Dove mi trovo?