Isee a fini universitari per nuora iraniana residente da oltre due anni in Italia

Mia nuora iraniana (studentessa senza reddito) residente con mio figlio (appena laureato senza reddito) è nel mio nucleo familiare da oltre due anni, nell’iscriversi all’università ha fornito l’isee calcolato sul nostro nucleo familiare. L’università ha applicato la tassazione massima dicendo che doveva fornire i redditi inerenti la sua famiglia di origine iraniana.

E’ corretta la posizione nostra o quella dell’università?

La studentessa iraniana, non producendo reddito che la renda economicamente indipendente, fa parte del nucleo familiare dei suoi genitori iraniani, almeno per quel che attiene la Dichiarazione Sostitutiva Unica per la determinazione dell’Indice della Situazione Economica Equivalente, DSU/ISEE, per l’Università.

Se la studentessa iraniana non è in grado di attestare il reddito percepito dai genitori, l’Università è legittimata ad applicare la tassazione massima, senza sconti o benefici.

Tuttavia, nel caso in cui, considerando anche i redditi del coniuge, siano soddisfatte le due condizioni di autonomia (residenza in Italia da oltre due anni, lontano dai propri genitori, e reddito della coppia coniugata di oltre 6.500 euro), la studentessa non deve essere attratta nel nucleo familiare dei genitori iraniani.

In tale ipotesi l’INPS ritiene possibile far riferimento, nella DSU ai fini ISEEU, al solo nucleo familiare che lo studentessa forma con il proprio coniuge e con i familiari conviventi di quest’ultimo (compilando coerentemente il Quadro A senza inserire nel quadro C anche i dati della DSU dei suoi genitori).

L’interpretazione autentica dell’articolo 8 comma 2, del DPCM 159/2013 è stata fornita dall’INPS nella FAQ MB2_10 del 14 ottobre 2015.

9 Giugno 2018 · Genny Manfredi

Social Mailing e Feed


condividi su FB     condividi su Twitter     iscriviti alla newsletter del blog     iscriviti al feed RSS degli articoli del blog forum

Seguici su Facebook

Approfondimenti

ISEE di cittadina italiana residente in Italia coniugata con cittadino straniero residente all'estero
Io sono italiana, residente in Italia, ma mio marito è inglese, con residenza in Inghilterra: tuttavia lavora in Italia con un contratto a tempo indeterminato. Per l'ISEE ai fini del pagamento della mensa scolastica di nostro figlio, ci hanno detto che lui non rientra, quindi non va inserito. Si tratta di un'informazione corretta? ...

Cambio di residenza e convivenza con amica - Effetti conseguenti per il nucleo familiare ai fini ISEE per l'Università e ai fini del reddito di cittadinanza
Sono una ragazza-studentessa di 26 anni e a breve condividerò un appartamento in affitto in città (diversa da quella in cui io frequento l'università, quindi non si tratta di un trasferimento per studio) con una mia amica-lavoratrice. Attualmente io rientro nel nucleo familiare di mio padre. Cambiando la residenza e costituendo una famiglia anagrafica con la mia amica, in quale nucleo familiare rientrerò? Ci sono particolari requisiti di reddito perché io possa rientrare nel nucleo familiare della mia amica? Potrei, eventualmente, fare domanda di sostegno al reddito? ...

Studenti coniugati senza reddito - Quale nucleo familiare per l'ISEE Università?
Ho 24 anni, non lavoro e ho la residenza presso l'abitazione dei miei genitori: dal prossimo mese sarò però sposata. Fino allo scorso anno usavo l'isee dei miei genitori, ora che sarò sposata non so quale ISEE dovrò utilizzare tenendo conto che anche lui è uno studente che non ha reddito e come me è a carico dei suoi genitori. Si potrà mantenere l'Isee dei propri genitori o una volta sposati lui farà parte del mio nucleo familiare quindi dovrà utilizzare l'Isee del mio nucleo familiare o viceversa io del suo nucleo familiare? ...

Dove mi trovo?