iscrizione a ruolo di irpeg mai notificata per irreperibilità

Una srl a cui non è stata notificata la cartella esattoriale per irreperibilità dell'amministratore unico si trova, dopo 10 anni, ad avere iscritta una somma a ruolo, risultante dall'estratto conto richiesto per altri motivi, per un importo di quasi 40 mila euro (diviso tra sorte interessi e capitale). L'importo si riferisce ad irpeg non pagata per l'anno 2001. Nei dieci anni successivi la società a cambiato sia ragione sociale che compagine sociale e nel tempo non è pervenuto al nuovo organo amministrativo altra notifica ovvero sollecito. Il debito non dovrebbe essere prescritto?

Il debito dovrebbe essere prescritto, se effettivamente nulla è stato notificato nel tempo ai nuovi amministratori. Ma la prescrizione non è rilevabile d'ufficio e va fatta comunque valere al momento della notifica di un atto esecutivo conseguente.

In tale occasione il debitore potrà rivolgersi al giudice dell'esecuzione eccependo l'intervenuta prescrizione.

3 aprile 2012 · Ludmilla Karadzic

condividi su FB condividi su G+ condividi su Twitter iscriviti alla newsletter del blog iscriviti al feed RSS degli articoli del blog forum

Altre discussioni simili nel forum

cartella esattoriale
notifica
notifica cartella esattoriale

Approfondimenti e integrazioni dal blog

Società di persone - Non espropriabili le quote sociali per debiti personali del socio
Le quote delle società (società in nome collettivo, società in accomandita semplice) di persone non possono, quanto meno in linea di principio, essere espropriate finché dura la società a beneficio dei creditori particolari dei soci. Il principio non é enunciato espressamente in alcuna disposizione di legge, ma si desume con ...
Fideiussione personale prestata in favore di una società - Non si estingue se varia il rapporto fra fideiussore e debitrice principale
Il fideiussore non può sottrarsi all'obbligo di garanzia prestata a favore del debitore principale, anche se questi è una società a responsabilità limitata dalla cui compagine sociale egli è successivamente uscito dopo la sottoscrizione del contratto di garanzia e/o anche se la società personale da lui garantita si è successivamente ...
Da SAS a SRL dopo un anno? » Socio illimitatamente responsabile non fallisce
Dopo la trasformazione da società Sas ad Srl, soltanto la nuova società risponde delle nuove obbligazioni sociali. Cio perchè, decorso un anno dall'iscrizione della trasformazione nel registro delle imprese, non può più essere dichiarato il fallimento del socio già illimitatamente responsabile. Infatti, in tema di trasformazione della società in accomandita ...
Responsabilità ex socio snc per debiti fiscali maturati prima del suo recesso
L'ex socio di snc è responsabile per i debiti fiscali maturati prima del suo recesso e neppure l'intervenuta estinzione della compagine sociale fa venir meno la responsabilità del socio per le obbligazioni pregresse. Com’è noto, infatti, a partire dalla cancellazione della snc contribuente dal registro delle imprese, si verifica l'estinzione ...
Chi risponde dei debiti nelle società di capitale e di persone
La responsabilità patrimoniale consiste nell'obbligo, per il debitore, di adempiere alle obbligazioni assunte con tutti i suoi beni presenti e futuri. Per le obbligazioni assunte dalla società, quando vi sia autonomia patrimoniale perfetta, risponde sempre la società con il proprio patrimonio. Altrimenti, potrebbero essere chiamati a rispondere anche i singoli ...

Briciole di pane

Altre info

staff e collaboratori
privacy e cookie
note legali - se accedi ai contenuti dichiari di averne preso visione
contatti


Domande

Forum

Sezioni

Home

Argomenti

Cerca