Irrecuperabilità del credito

Vorrei sapere cosa accadrebbe nel caso di un pignoramento infruttuoso: e se il creditore, resosi conto dell'irrecuperabilità del credito, decidesse di non procedere ad alcuna azione esecutiva anche dopo l'ingiunzione ed il precetto?

Un evento, quello del pignoramento infruttuoso, più frequente di quanto non si creda e sulle cui conseguenze devono fare i conti i creditori che avviano azioni esecutive senza prima indagare sulla possibilità di escutere con successo il debitore.

Al creditore non resta altro da fare che cedere il credito, oppure inviare al debitore, con cadenza decennale, una comunicazione interruttiva dei termini di prescrizione nella speranza che, prima o poi, l'obbligato vinca alla lotteria ...

25 marzo 2015 · Simone di Saintjust

Approfondimenti e integrazioni dal blog

Pignoramento » Il precetto non deve essere rinnovato per più procedure di esecuzione forzata
Qualora fosse in atto più di un pignoramento, il creditore può utilizzare lo stesso precetto fino a che ha ottenuto il risanamento del debito: se non sono scaduti i 90 giorni, infatti, il precetto in rinnovazione è un atto che non ha alcuna utilità. Come chiarito in diversi interventi sul ...
Recupero crediti – inesigibilità del credito
La procedura di inesigibilità dei crediti è, di solito, articolata nelle seguenti fasi: Accertamento e declaratoria di irrecuperabilità del credito; Abbandono dell'azione di recupero del credito; Eliminazione contabile del credito irrecuperabile dal bilancio. Ripresa in carico di partite creditorie eliminate ...
Opposizione all'esecuzione del debitore esecutato e del terzo pignorato - ammissibile anche oltre il termine di cinque giorni dalla notifica del precetto
In materia di esecuzione forzata, il criterio distintivo fra l'opposizione all'esecuzione e l'opposizione agli atti esecutivi si individua considerando che, con la prima, si contesta il diritto della parte istante di procedere ad esecuzione forzata per difetto originario o sopravvenuto del titolo esecutivo ovvero – nell'esecuzione per espropriazione – della ...
Precetto viziato - Il debitore che paga non può opporsi per eccepire la nullità dell'atto
I vizi della notifica del precetto e del titolo esecutivo devono considerarsi sanati per raggiungimento dello scopo, in virtù della proposizione dell'opposizione al precetto: opposizione che, appunto, costituisce la prova evidente del conseguimento della finalità di aver edotto il debitore del proposito del creditore di procedere ad esecuzione forzata in ...
Il rinnovo del precetto non configura abuso del diritto se le spese restano a carico del creditore
Va innanzitutto premesso che il rinnovo del precetto è un atto che non ha alcuna utilità procedimentale, posto che l'inizio di un'esecuzione implica che il precetto originario possa essere utilizzato per tutte le successive esecuzioni sino al soddisfo del credito; e nel caso in cui con il precetto in rinnovazione ...

Briciole di pane

Altre info



Domande

Forum

Sezioni

Home

Argomenti

Cerca