Detrazioni IRPEF per figli a carico – Nuove regole a partire dalla dichiarazione dei redditi 2020


Ho due figli adulti che hanno residenza da soli e sono beneficiari del reddito di cittadinanza: posso considerarli a carico ai fini IRPEF?

Dal primo gennaio 2019, un soggetto è a carico ai fini IRPEF se ha percepito, nell’anno precedente, un reddito complessivo (computando anche le retribuzioni corrisposte da enti e organismi internazionali, rappresentanze diplomatiche e consolari e missioni, nonché quelle corrisposte dalla Santa Sede, dagli enti gestiti direttamente da essa e dagli enti centrali della Chiesa cattolica) non superiore a 2 mila e 840,51 euro, al lordo degli oneri deducibili. Per i figli di età non superiore a ventiquattro anni il limite di reddito complessivo è elevato a 4.000 euro (articolo 12, comma 2, DPR 917/1986 – TUIR).

20 Novembre 2019 · Giorgio Valli



Condividi il post


condividi su FB     condividi su Twitter    

Seguici su Facebook

Approfondimenti

Dove mi trovo?

Ti trovi nel Forum – Famiglia lavoro pensioni • DSU ISEE ISEEU • nucleo familiare famiglia anagrafica e sostegno al reddito • successione eredità e donazioni del sito la comunità dei debitori e dei consumatori italiani e stai leggendo il topic Detrazioni IRPEF per figli a carico – Nuove regole a partire dalla dichiarazione dei redditi 2020