Ipoteca volontaria a favore della madre (accomandante) del socio accomandatario debitore – Come chiedere ed ottenere la declaratoria di inefficacia dell’iscrizione ipotecaria?


Sono creditore di una SAS per euro 15 mila: ho fatto di tutto, solleciti e decreto ingiuntivo da oltre 4 mesi. La società ormai non ha più beni intestati, ma il socio accomandatario ha un immobile di buon valore.

Ho fatto una visura ed ho visto che c’è un’ipoteca volontaria a favore della madre del socio accomandatario. Mi sono informato meglio ed ho scoperto che la madre (socio accomandante) aveva messo dei soldi nella società e, per cautelarsi, (almeno ufficialmente) ha indotto il figlio ad iscrivere ipoteca a suo favore.

Tra l’ipoteca della banca e questa della madre si supera abbondantemente il valore dell’immobile. Posso iniziare azioni revocatorie o non vale la pena?

Il presupposti per chiedere ed ottenere la declaratoria di inefficacia nei confronti del creditore procedente dell’iscrizione ipotecaria volontaria disposta sull’immobile di proprietà del debitore a favore della propria madre, ci sono tutte.

Tuttavia, per valutare la convenienza economica dell’azione revocatoria bisognerebbe conoscere a che punto è il rimborso del mutuo erogato dalla banca e qual è il valore di mercato attuale dell’immobile.

27 Aprile 2017 · Simone di Saintjust



Condividi il post


condividi su FB     condividi su Twitter    

Seguici su Facebook

Approfondimenti

Dove mi trovo?

Ti trovi nel Forum – Debiti e recupero crediti del sito la comunità dei debitori e dei consumatori italiani e stai leggendo il topic Ipoteca volontaria a favore della madre (accomandante) del socio accomandatario debitore – Come chiedere ed ottenere la declaratoria di inefficacia dell’iscrizione ipotecaria?