Ipoteca trascritta su terreno di esiguo valore

A seguito di un accertamento per l'anno 2001 sugli studi di settore pervenutomi nel 2007 per circa 40 mila euro tra imposte e more, impugnato senza successo per superficialità del mio commercialista, per una parte del dovuto (iva irpef ecc..) mi è stata iscritta ipoteca nel 2009 di circa 30 mila € pari ad doppio del dovuto, su 1/3 di un piccolo terreno agricolo ereditato con altri del valore complessivo (dai valori Agricoli della Provincia dell'Agenzia delle E.) di circa 4 mila euro.

Vista il completo disinteresse al mantenimento dello stesso anche da parte degli altri aventi possesso, Equitalia (completamente indifferente da ormai 6 anni) potrebbe risolvere l'ipoteca vendendolo, come meglio ritiene, attraverso asta o aiutata al realizzo possibile, visto l'interesse all'acquisto di alcuni privati?

Considerato che nella migliore delle ipotesi potrà incassare circa 1.300 euro che al netto delle spese da dover affrontare, istruttorie e cancellazioni, dovrà metterci sopra alcune migliaia di EURO.

La mia situazione economica e di capitali purtroppo (o per fortuna) non offre altre opportunità esecutorie. Certo che mi sono trovato anche di fronte all'impossibilità di poter affrontare qualsivoglia operazione commerciale in quanto estremamente svantaggiato da questa ipoteca vile.

Lei affronterebbe i costi di una procedura di espropriazione per rimetterci soldi invece di recuperarli dal debitore?

4 ottobre 2015 · Simone di Saintjust

Altre discussioni simili nel forum

ipoteca Equitalia o ADER

Approfondimenti e integrazioni dal blog

Spunti di discussione dal forum

Dove mi trovo?



Domande

Forum

Sezioni

Home

Argomenti

Altre Info

Cerca