Ipoteca Agenzia delle Entrate Riscossione e vendita della quota di immobile ipotecato

I miei genitori insieme con i miei zii hanno comprato una colonica circa 30 anni fa, la colonica è frazionata in 3 appartamenti: uno dove abitano i miei, uno dove abita mio zio (nel frattempo di è separato), ed uno dove abitavano i miei nonni che adesso non ci sono più e quindi è vuoto.

I quattro soggetti (i miei genitori e i due zii separati) sono proprietari di 1/4 ciascuno dei 3 appartamenti: mio zio ha un debito consistente con Agenzia delle Entrate Riscossione e ha ipoteca sul suo quarto. I miei vorrebbero riappropriarsi dell’intero appartamento dove abitano scambiando le quote con quello dove abita mio zio e lasciando, per adesso, quello vuoto in comproprietà di tutti e quattro.

Secondo voi AR potrebbe annullare questo procedimento? I 2 appartamenti hanno un valore pressoché uguale: è fattibile come cosa oppure AR non darà mai il benestare a un’operazione del genere?

Non c’è alcun problema a realizzare quanto desiderato dai suoi genitori, ma il disegno è fattibile solo attraverso l’acquisto della quota dell’appartamento ipotecato: infatti, ai sensi dell’articolo 52 bis del Decreto del Presidente della Repubblica 602/1973, il debitore può vendere il suo quarto ipotecato dell’appartamento con il consenso dell’agente della riscossione (Agenzia delle Entrate Riscossione – ADER), che interviene nell’atto di cessione e al quale è interamente versato (almeno fino a soddisfazione del credito garantito da ipoteca) il corrispettivo della vendita.

Il valore del prezzo di vendita del 25% dell’appartamento ipotecato può essere determinato, quando il concessionario lo richiede, da uno stimatore designato dal giudice dell’esecuzione oppure in base alla rendita catastale.

Altre articolate soluzioni di trasferimento della proprietà, con ipotetico scambio di quote e senza contestuale passaggio di denaro non sono perseguibili e, comunque, sarebbero soggette ad azione revocatoria ordinaria. Per non tacere sul fatto che con il trasferimento di proprietà del quarto dell’appartamento dello zio debitore – mancando la cancellazione dell’ipoteca conseguente all’omessa richiesta di autorizzazione della compravendita al creditore ipotecario (ADER) – verrebbe trasferita anche l’ipoteca.

Invece, una volta estinto il debito esattoriale e rimosso il vincolo ipotecario, i proprietari dei tre appartamenti potranno liberamente realizzare tutti gli scambi di quote finalizzare ad ottenere ciascuno la proprietà esclusiva ed integrale di ogni singola unità abitativa.

27 Agosto 2019 · Paolo Rastelli

Social Mailing e Feed


condividi su FB     condividi su Twitter     iscriviti alla newsletter del blog     iscriviti al feed RSS degli articoli del blog forum

Seguici su Facebook

Approfondimenti

Vendita immobile ipotecato da Agenzia delle Entrate Riscossione
Spettabile Agenzia delle Entrate, vi chiedo cortesemente URGENTE risposta in merito alla problematica che di seguito vi espongo. Sono comproprietaria con oltre una decina di eredi di un immobile in Milano che abbiamo necessità di vendere . Tramite le visure ipotecarie, abbiamo scoperto che la casa risulta gravata da ipoteca legale per un importo di oltre 60.000 a causa di un debito di circa 30000 euro che ha mio fratello nei confronti di Equitalia. . Preciso che mio fratello è proprietario di circa i 3/360 parte di gran lunga inferiore al suddetto debito, difatti calcolando l'eventuale introito della vendita, a ...

Prima casa, comprese le pertinenze, impignorabile da Agenzia delle Entrate Riscossione - Ma il debitore vi deve risiedere anagraficamente - L'Agenzia delle Entrate Riscossione potrà iscrivere ipoteca?
Mio papa è deceduto e mi ha lasciato la casa: ho debiti con l'agenzia delle entrate, essendo questa la mia prima casa, dovrebbe essere impignorabile. Domanda: la casa ha anche un garage esterno e un po' di giardino. Questo significa che fanno parte della prima casa o sono mi ritrovo con altri immobili (in questo caso cade il discorso dell'impignorabilità)? ...

Sovraindebitamento - Proporre all'Agenzia Delle Entrate Riscossione (ADER) la vendita volontaria del'immobile del debitore
Sono comproprietaria con mio fratello di un appartamento (del valore di circa 60 mila euro) lasciatoci in eredità da mia madre deceduta tre anni fa: mio fratello è senza reddito, ha ottenuto il Reddito di cittadinanza, ma nel contempo, ha un debito con ADER per 90 mila euro, che, così come stanno le cose, non riuscirà mai a saldare, neanche aderendo al recente saldo a stralcio. Ciò premesso, poggo cortesemente questo quesito: mio fratello potrebbe ricorrere alla Legge 3/2012 e, tramite il giudice incaricato, proporre all'ADER la vendita dell'immobile. Se così fosse, io otterrei la mia parte (50% del ricavato) ...

Dove mi trovo?

Ti trovi nel Forum – Cartelle esattoriali multe e tasse del sito la comunità dei debitori e dei consumatori italiani e stai leggendo il topic Ipoteca Agenzia delle Entrate Riscossione e vendita della quota di immobile ipotecato