Prestito per acquisto auto e cointestatario deceduto - E' legale che io risulti coobbligata pur essendo priva di reddito al tempo della sottoscrizione del contratto?

Avevo un finanziamento con mio padre, per l'acquisto di un'auto: invio certificato di morte, e di rinuncia all'eredità alla finanziaria dopo il decesso, e questa mi risponde che sono una coobbligata. Chiedo il contratto alla concessionaria, e, in effetti, avevo firmato anch'io.

Quello che mi chiedo, essendo disoccupata già allora con due figli a carico di mio padre, è legale un coobbligato disoccupato? Quali garanzie hanno tenuto in considerazione se sono nulla tenente? Devo pagarlo o posso fare qualcosa?

In effetti, la firma di suo padre in qualità di coobbligato è stata probabilmente richiesta proprio in ragione del fatto che lei risultasse nulla tenente e disoccupata priva di reddito.

Il decesso del genitore cointestatario o garante, purtroppo, non le consente di svincolarsi dall'obbligazione sottoscritta, esercitando il diritto di rinuncia all'eredità.

Tuttavia, proprio in virtù della circostanza di essere nulla tenente e disoccupata può, volendo rimborsare il finanziamento ottenuto, chiedere un rilevante sconto sul capitale residuo (accordo transattivo a saldo stralcio): la riscossione coattiva nei suoi confronti sarebbe, infatti, abbastanza problematica, tendendo anche conto che l'azione di pignoramento di un veicolo usato non è molto efficace per il creditore e che una espropriazione di quella tipologia di bene non comporta, il più delle volte, il recupero del debito.

19 agosto 2018 · Ludmilla Karadzic

Approfondimenti e integrazioni dal blog

Quando il recupero crediti asserisce che non serve esibire un estratto conto cronologico del debito
Avevo scritto pochi giorni per una questione di un finanziamento che ho fatto 3 anni fa con la Santander di 10.000 euro purtroppo da piu di un anno e mezzo che ho perso il mio lavoro tempo indeterminato m sono trovata in difficolta per pagarlo . Adesso la banca inizialmente ...
Carta revolving emessa da un esercizio commerciale per finanziare i clienti nell'acquisto di beni e servizi in vendita » Il contratto di prestito è nullo ed il debitore è tenuto a restituire le somme impiegate al solo tasso legale (anche a rate)
Come sappiamo, gli esercizi commerciali (on line o tradizionali) ricorrono spesso a carte prepagate (note anche come gift card o fidelity card) che permettono al cliente di poter fruire di un credito prepagato da utilizzare per l'acquisto dei prodotti in vendita. Ciò è possibile perché la promozione e la conclusione ...
Eredità - Quando il chiamato debitore muore prima di accettare o rinunciare
Famiglia con madre padre e due fratelli: muore prima la madre e i figli diventano eredi, senza aver fatto la successione in quanto nel loro caso non necessaria, in quanto sono presenti poche migliaia di euro presenti su un conto in comune con la madre e basta, niente case ne ...
DSU ISEE per minorenne - Nucleo familiare con padre non convivente non coniugato e senza figli riconosciuti con altre donne
Ho letto che per una coppia di fatto come la mia il nucleo famigliare è quello dello stato di famiglia: mamma e bambino, perchè il papà è residente altrove e non siamo sposati. Vorrei sapere se a Torino esiste una delibera specifica per cui va considerato anche il padre per ...
Pensione di reversibilità per il figlio superstite del pensionato deceduto
In caso di morte dei pensionato, il figlio superstite ha diritto alla pensione di reversibilità, ove maggiorenne, se riconosciuto inabile al lavoro e a carico dei genitore al momento dei decesso di questi, laddove il requisito della "vivenza a carico", se non si identifica indissolubilmente con lo stato di convivenza, ...

Briciole di pane

Altre info



Cerca