Integrazione della dichiarazione di successione dopo oltre 2 anni dal decesso del de cuius

Trascorsi oltre 2 anni dalla presentazione di regolare dichiarazione di successione è possibile presentare una dichiarazione integrativa per importi da assicurazioni vita svincolati da incassare, inoltre si chiede se si dovranno pagare ulteriori imposte di successione.

La dichiarazione deve essere presentata entro dodici mesi dalla data del decesso: tuttavia ci sono alcune circostanze in cui i dodici mesi non decorrono dalla data del decesso: ad esempio, qualora si verifichino eventi sopravvenuti che modificano, la ripartizione dell’eredità ovvero che determinano l’applicazione di una imposta superiore rispetto a quella liquidata, i dodici mesi per la presentazione della dichiarazione sostitutiva decorrono dalla data della sopravvenienza o dalla diversa data in cui l’obbligato dimostra di averne avuto notizia.

Normalmente, il capitale liquidato agli eredi, in assenza di beneficiari designati, in base ad una polizza vita, dopo le morte dell’assicurato, non è soggetto a imposta di successione. Ma è bene chiedere lumi alla compagnia di assicurazione, dal momento che sotto la categoria polizza vita vengono ormai classificati e ricompresi i più svariati prodotti finanziari e speculativi.

25 Settembre 2019 · Giorgio Valli

Social Mailing e Feed


condividi su FB     condividi su Twitter     iscriviti alla newsletter del blog     iscriviti al feed RSS degli articoli del blog forum

Seguici su Facebook

Approfondimenti

Successione ereditaria - Bonifico di 10 mila euro a favore di un suo nipote effettuato dal de cuius tre anni prima del decesso
Mio padre è deceduto senza lasciare testamento: sul suo conto corrente giacevano circa 45 mila euro che abbiamo diviso io e mio fratello, unici eredi legittimi essendo mia madre, coniuge del defunto, premorta alcuni anni fa. Spulciando gli estratti di conto corrente abbiamo notato un bonifico a favore di un mio cugino di secondo grado di 15 mila euro, risalente a 3 anni fa. Dobbiamo considerarlo un prestito o una donazione? E, nel primo caso, possiamo richiederne la restituzione? ...

Dichiarazione di successione - Come presentarla da casa utilizzando pc e connessione internet
Un unico click per presentare dichiarazione di successione e domanda di volture catastali Dal 23 gennaio 2017, la dichiarazione di successione può essere presentata direttamente da casa, tramite i servizi telematici delle Entrate. È infatti disponibile sul sito internet dell'Agenzia il software di compilazione SuccessioniOnLine, con il quale i contribuenti in possesso del codice Pin possono compilare e inviare la dichiarazione dal proprio pc. Con il nuovo modello di successione, approvato il 27 dicembre 2016 con un Provvedimento del Direttore, l'Agenzia compie un ulteriore passo verso la semplificazione e la digitalizzazione. La presentazione telematica vale infatti anche come domanda di ...

La dichiarazione di successione - Chi come dove quando
La dichiarazione di successione deve essere presentata entro dodici mesi dalla data di apertura della successione, che coincide, generalmente, con la data del decesso del contribuente. È necessario compilare l'apposito modulo (la dichiarazione compilata in qualsiasi altra modalità risulta nulla) reperibile presso ogni ufficio territoriale o sul sito dell'Agenzia delle entrate, e successivamente presentarlo all'ufficio territoriale dell'Agenzia nella cui circoscrizione era fissata l'ultima residenza del defunto. Se il defunto non aveva la residenza in Italia, la denuncia di successione deve essere presentata all'ufficio nella cui circoscrizione era stata fissata l'ultima residenza italiana. Se non si è a conoscenza di quest'ultima, ...

Dove mi trovo?

Ti trovi nel Forum – Famiglia lavoro pensioni • DSU ISEE ISEEU • nucleo familiare famiglia anagrafica e sostegno al reddito • successione eredità e donazioni del sito la comunità dei debitori e dei consumatori italiani e stai leggendo il topic Integrazione della dichiarazione di successione dopo oltre 2 anni dal decesso del de cuius