Instant insurance (o micro polizze) - Come funzionano queste mini assicurazioni low cost?

Un collega in ufficio mi ha parlato del mondo delle micro polizze assicurative: si tratterebbe della possibilità di assicurarsi contro infortuni o altro, per un breve tempo, ed a costi davvero irrisori.

Ne sapete qualcosa?

Negli ultimi tempi sta venendo alla ribalta un nuovo modo di assicurarsi, si fanno pochi clic e il rischio infortunio è assicurato, al costo di qualche caffè: parliamo del mercato delle micro polizze, della assicurazioni temporanee, meglio conosciute come istant insurance.

Prodotti totalmente digitali che è possibile sottoscrivere anche solo per un giorno, per assicurarsi appunto contro un infortunio da calcetto o, per fare un altro esempio, per coprirsi dal rischio «vacanza rovinata» se il volo prenotato dovesse fare ritardo o essere annullato.

La maggior parte delle micro polizze hanno una durata di pochi giorni, anche uno, vincolata all'evento temporaneo contro cui ci si vuole tutelare.

Ma sul mercato si trovano anche formule «modello Netflix», ovvero polizze ricorrenti con premio mensile che possono essere attivate e disattivate in qualsiasi momento.

Insomma, un'assicurazione «pay per use».

Il processo di sottoscrizione è digitale al 100%, dal pc o anche dalle applicazioni scaricabili sul proprio smartphone. Un mercato ancora acerbo in Italia, ma che si sta espandendo velocemente.

Sono tante, e diverse, le iniziative che negli ultimi anni hanno preso piede nel mondo delle micro polizze.

Tra le start-up più innovative c'è Yolo, che ha debuttato sul mercato italiano nel 2017.

Yolo è un broker assicurativo totalmente digitale che vende polizze gestite da altri.

Una sorta di supermercato con prodotti a marchio Yolo, ma che dietro le quinte si appoggia alle Compagnie più tradizionali che si «accollano» il rischio.

La start-up ha già raccolto 7 milioni di euro di finanziamenti ed entro il primo semestre del 2020 punta a chiudere un altro round per crescere ulteriormente, anche all'estero.

Oltre a Yolo, sul mercato sono operativi altri due operatori: Neosurance, che opera con un modello BtoBtoC (business to business to consumer) e Poleecy, una piattaforma BtoC (business to consumer) di polizze istantanee basata su blockchain che è sbarcata sugli smartphone degli italiani a luglio 2018.

Che si tratti di Yolo, Poleecy, Rendimax Assicurazione o di un'altra piattaforma di micro polizze, la procedura per sottoscrivere un'assicurazione temporanea è molto semplice.

Si scarica l'applicazione, ci si registra e poi è subito possibile consultare l'offerta.

L'App Rendimax Assicurazioni, mette a disposizione per esempio polizze temporanee per la «montagna», gli «animali» o la «casa»; su Yolo si trovano prodotti per i «viaggi» o anche «beni» tipo smartphone ed elettrodomestici; e ancora su Poleecy c'è spazio per le «vacanze» e a breve anche per l'«auto» e per proteggere l'identità digitale (polizza «cyber»).

Una volta individuata la polizza più adatta alle proprie esigenze, l'applicazione guiderà l'utente, attraverso i vari documenti informativi, verso il pagamento, che potrà essere effettuato nella maggior parte dei casi sia tramite PayPal sia con carta di credito.

Assicurarsi contro un evento temporaneo può costare in alcuni casi davvero pochi euro, l'equivalente di 2/3 caffè.

Dipende dal rischio contro cui ci si vuole tutelare e anche dalla durata dell'assicurazione.

La polizza «Montagna Easy» di Rendimax, per esempio, può essere acquistata a partire da 2,80 euro, comprendendo, tra le altre, la garanzia «spese mediche» e la «responsabilità civile verso terzi» (su tutte le applicazione è possibile vedere i diversi rischi coperti dalla polizza).

Il prodotto «Smarthpone & Tablet» di Yolo, invece, parte da 2,50 al mese (può essere disattivata in qualsiasi momento), a seconda del modello di cellulare o tablet che si vuole assicurare (per un iPhone X il costo sale fino a 9,90 euro al mese; per il Huawei Mate 10 si paga 4,50 euro), mentre «Yolo Elettrodomestici» costa 7,99 euro al mese nella versioni «Elettrodomestici 3» (per il 5+1 il prezzo sale a 16,99 euro).

Su Poleecy, invece, assicurare il rischio di furto e smarrimento bagaglio (fino a 500 euro) in occasione di trasporto aereo per una singola tratta costa 12,81 euro.

Per assicurarsi la casa in salsa Netflix ci si può in vece affidare a «Homeflix», l'applicazione lanciata dal tandem Yolo-Zurich Connect.

La piattaforma propone polizze multirischio, con l'integrazione di servizi di assistenza, alcuni inclusi altri a pagamento, che sono fruibili dall'App, grazie anche al supporto di una chatbot
.
Servizi che riguardano la gestione delle emergenze, come per esempio l'idraulico o l'elettricista, ma anche di conciergerie, come la prenotazione del servizio di lavanderia a domicilio.

L'assicurazione prevede il pagamento su base mensile ed è attivabile e disattivatile in qualsiasi momento, sempre dall'App del telefonino. Insomma, una polizza on demand. tegge. Tendenzialmente ci si assicura solo dopo un primo sinistro. Un trend che deve essere invertito».

Per quanto riguarda i costi, non è prevista alcuna commissione.

Si paga solo il premio mensile, il cui valore varia in base alle esigenze del contraente. Il pacchetto «CasaMia», che comprende danni all'abitazione, danni a terzi, danni al contenuto, danni da fenomeno e Sos Casa (idraulico, elettricista e altre emergenge, ha un costo di 9,04 euro al mese per un appartamento di 70 metri quadri. Per pagare si può utilizzare anche in questo caso PayPal o una carta di credito.

9 agosto 2019 · Patrizio Oliva

Condividi il post su Facebook e/o Twitter - Iscriviti alla mailng list e ai feed di indebitati.it


condividi su FB condividi su Twitter iscriviti alla newsletter del blog iscriviti al feed RSS degli articoli del blog forum

   Seguici su Facebook

Altre discussioni simili nel forum

tutela consumatore - polizze assicurative in genere

Approfondimenti e integrazioni dal blog

Spunti di discussione dal forum

Dove mi trovo?

Domande

Forum

Sezioni

Home

Argomenti

Altre Info

Cerca