La fregatura dell’anticipazione Naspi per chi è in debito con Agenzia delle Entrate Riscossione (ex Equitalia)


Ho fatto domanda di disoccupazione: è stata accolta e mi pagavano mensilmente poi ho deciso di aprire un attività e ho chiesto l’anticipazione.

Della Naspi accettata poi la risposta è stata questa: In merito alla sua richiesta effettuata all’INPS, le comunichiamo che poiché l’importo in pagamento è superiore ad euro 5 mila come da normativa vigente questo ufficio è in attesa delle verifiche di eventuali inadempienze presso Equitalia. In caso di esito positivo il pagamento verrà disposto. Saluti

Mi possono togliere la disoccupazione se ho problemi con Equitalia?

Purtroppo c’è poco da fare: l’articolo 48 bis del Decreto presidente della Repubblica 602/1973 dispone che le amministrazioni pubbliche e le società a prevalente partecipazione pubblica, prima di effettuare, a qualunque titolo, il pagamento di un importo superiore a cinquemila euro, verificano, anche in via telematica, se il beneficiario e’ inadempiente all’obbligo di versamento derivante dalla notifica di una o più cartelle di pagamento per un ammontare complessivo pari almeno a tale importo e, in caso affermativo, non procedono al pagamento e segnalano la circostanza all’agente della riscossione competente per territorio, ai fini dell’esercizio dell’attività di riscossione delle somme iscritte a ruolo.

In pratica la Pubblica Amministrazione, che deve pagare il debitore, invita il concessionario della riscossione ad esperire azione di pignoramento presso terzi.

23 Settembre 2018 · Annapaola Ferri



Condividi il post


condividi su FB     condividi su Twitter    

Seguici su Facebook

Approfondimenti

Dove mi trovo?

Ti trovi nel Forum – Cartelle esattoriali multe e tasse del sito la comunità dei debitori e dei consumatori italiani e stai leggendo il topic La fregatura dell’anticipazione Naspi per chi è in debito con Agenzia delle Entrate Riscossione (ex Equitalia)