Senza lavoro e con debiti

Ho avuto per tanti anni un lavoro come artigiano nel settore autoriparazione  e adesso mi ritrovo senza lavoro e con debiti per circa 50 mila euro tra banche, finanziarie ed equitalia.

Cosa posso fare ? Ho qualche possibilità di uscita?

Si esce dai debiti solo pagandoli: in alternativa si può andare avanti, comunque, consapevoli della propria situazione e quindi cercando di adottare quelle precauzioni minime, laddove possibile, finalizzate a contenere i danni che possono derivare dalle azioni esecutive di riscossione coattiva promosse dai creditori.

Ed allora bisogna sapere che:

  1. con un lavoro che non sia in "nero" si rischia il pignoramento di 2/5 dello stipendio. Un quinto per tutti i debiti con banche e finanziarie ed un quinto per tutti i debiti con Equitalia;
  2. se il debitore possiede un veicolo, questo è soggetto al fermo amministrativo disposto da Equitalia; cosa che non può accadere se il debitore utilizza, invece, un veicolo di proprietà di un amico o di un parente;
  3. un conto corrente a nome del debitore è suscettibile di pignoramento sia da parte di Equitalia che da altri creditori. Il conto corrente non è pignorabile se è di proprietà di terzi ed il debitore ha solo la delega ad operare e a disporre;
  4. mobili, arredi, utilità, impianti ed elettrodomestici presenti nella residenza del debitore sono pignorabili; non lo sono se il debitore ha stipulato con l'effettivo proprietario un contratto di comodato, anche gratuito purché registrato;
  5. il debitore deve accantonare qualsiasi velleità di diventare proprietario di immobili, che risultano ovviamente soggetti ad iscrizione ipotecaria, pignoramento ed espropriazione;

Questo è quanto.

17 novembre 2011 · Ludmilla Karadzic

Approfondimenti e integrazioni dal blog

Consolidamento debiti? » Possibile con un mutuo
Gli oneri quotidiani da affrontare per le famiglie italiane, sia di esigua che di cospicua entità, sono tantissimi e, sempre più consumatori, si trovano costretti a ricorrere al credito. Vediamo come fare a consolidare i numerosi debiti grazie ad un mutuo. Quando si confrontano i mutui di diversi istituti di ...
Il consolidamento dei debiti
Il credito al consumo in Italia piace sempre di più e si diffonde, ma in tanti cominciano ad accorgersi di aver osato troppo. Quando a fine mese si sommano la rata del mutuo sulla casa, sempre più cara per chi ha il tasso variabile, quella del finanziamento per l'auto, magari ...
Pignoramento di stipendi e provvigioni per lavoro autonomo e lavoro subordinato
Per quanto riguarda il pignoramento presso terzi delle somme erogate come corrispettivo per la prestazione, è dirimente la tipologia del rapporto di lavoro in essere: autonomo o subordinato. In generale, il pignoramento presso terzi è regolato dall'articolo 545 del codice di procedura civile e, per debiti verso la P.A., dall'articolo ...
Debiti – cosa fare quando non si può pagare
La decisione di sospendere i pagamenti è nel Vostro caso - extrema ratio - condivisibile: non si umanamente pretendere che una famiglia si spinga al di sotto della soglia di sussistenza per rispettare gli impegni assunti. Tuttavia, la conseguenza più probabile di questa situazione saranno, a lungo andare, il pignoramento ...
Limiti di pignorabilità della rendita INAIL corrisposta in seguito ad infortunio sul lavoro o a malattia professionale
L'articolo 110 del dpr 1124/1965 dispone che le indennità corrisposte in seguito ad infortuni sul lavoro o a malattie professionali non possono essere cedute per alcun titolo, né possono essere pignorate o sequestrate, tranne che per spese di giudizio alle quali l'assicurato o gli aventi diritto, con sentenza passata in ...

Briciole di pane

Altre info



Domande

Forum

Sezioni

Home

Argomenti

Cerca