Indennita maggio pari a mille euro, per i liberi professionisti titolari di partita IVA attiva alla data del 19 maggio 2020

Ho letto che l’indennità per il mese di maggio sara’ di 1000 euro per chi dimostra di aver avuto un calo di almeno 33%: invece chi non può dimostrarlo o non ha avuto questo calo, riceverà qualche cosa?

L’articolo 84 del decreto legge 34/2020 (Rilancio) stabilisce che ai liberi professionisti titolari di partita IVA attiva alla data del 19 maggio 2020, iscritti alla Gestione separata INPS, non titolari di pensione e non iscritti ad altre forme previdenziali obbligatorie, che abbiano subito una comprovata riduzione di almeno il 33 per cento del reddito del secondo bimestre 2020, rispetto al reddito del secondo bimestre 2019, é riconosciuta una indennità per il mese di maggio 2020 pari a mille euro.

A tal fine il reddito è individuato secondo il principio di cassa come differenza tra i ricavi e i compensi percepiti e le spese effettivamente sostenute nel periodo interessato e nell’esercizio dell’attività, comprese le eventuali quote di ammortamento. A tal fine il soggetto deve presentare all’Inps la domanda nella quale autocertifica il possesso dei requisiti di accesso al beneficio.

L’Inps comunica all’Agenzia delle entrate i dati identificativi dei soggetti che hanno presentato l’autocertificazione per la verifica dei requisiti. L’Agenzia delle entrate comunica all’Inps l’esito dei riscontri effettuati sulla verifica dei requisiti sul reddito.

Dalla norma appena enunciata si evince che il beneficio di mille euro per il mese di maggio è riservato a chi, e solo a chi, abbia tutti i requisiti per ottenerlo.

Altre indennità di importo minore, riconducibili ai danni economici patiti per l’emergenza sanitaria Covid-19 sono destinati, anche per il mese di maggio, ad altre specifiche categorie di lavoratori, ai disoccupati ed alle loro famiglie.

1 Giugno 2020 · Michelozzo Marra

Social Mailing e Feed


condividi su FB     condividi su Twitter     iscriviti alla newsletter del blog     iscriviti al feed RSS degli articoli del blog forum

Seguici su Facebook

Approfondimenti

Coronavirus - Contributo a fondo perduto (1000 euro) per libero professionista iscritto alla gestione separata da maggio 2019
Sono un libero professionista iscritto alla gestione separata INPS da maggio 2019: ho ricevuto il bonus da 600 euro per il mese di marzo e dovrei riceverlo anche per il mese di aprile. Purtroppo non potrò richiedere il bonus da 1000 euro per il mese di Maggio perché avendo iniziato a Maggio 2019, non potrò dimostrare il calo di fatturato nel secondo bimestre del 2020 rispetto al secondo bimestre dell 2019. Premesso che il fatturato che ho fatto nel secondo bimestre del 2020 è stato zero euro; posso richiedere il contributo a fondo perduto che invece prevederebbe anche il mio ...

Emergenza Coronavirus - Indennità di 600 euro per il mese di marzo 2020 ai professionisti con partita IVA e ai lavoratori con rapporto di collaborazione coordinata e continuativa
Ai liberi professionisti titolari di partita IVA attiva alla data del 23 febbraio 2020 e ai lavoratori titolari di rapporti di collaborazione coordinata e continuativa attivi alla medesima data, iscritti alla Gestione separata INPS, non titolari di pensione e non iscritti ad altre forme previdenziali obbligatorie, è riconosciuta un'indennità per il mese di marzo 2020 pari a 600 euro. Tale indennità non concorre alla formazione del reddito IRPEF ed è erogata dall'INPS, previa domanda, nel limite di spesa complessivo di 170 milioni di euro per l'anno 2020. L'INPS provvede al monitoraggio del rispetto del limite di spesa e comunica i ...

Indennità Covid19 (600 euro) per lavoratore autonomo in nero
Ho letto che per ricevere l'indennità di 600 euro ci deve essere un limite del reddito nell'anno 2018: io però nel 2018 e 2019, ho partita iva e non ho presentato nessuna dichiarazione dei redditi. Avevo poco lavoro e i soldi li usavo per mangiare. Posso fare domanda per l'indennità? ...

Dove mi trovo?

Ti trovi nel Forum – Cartelle esattoriali multe e tasse del sito la comunità dei debitori e dei consumatori italiani e stai leggendo il topic Indennita maggio pari a mille euro, per i liberi professionisti titolari di partita IVA attiva alla data del 19 maggio 2020