Indebitamento insostenibile – Cosa succede se dichiaro default?

Avrei bisogno di capire le conseguenze derivanti dal non pagare più vari debiti: sono dipendente a tempo indeterminato della regione Sardegna.

Ho un mutuo contratto nel 2007 per consolidamento debiti e su cui pago una rata di euro 687. Ad oggi pagato sempre regolarmente.

Ho una cessione del 5 di euro 30 mila, su cui pago euro 300 trattenuta direttamente sulla busta paga.

Ho un finanziamento con Agos di euro 30 mila su cui pago 370 euro al mese. Ad oggi pagato sempre regolarmente.

Finanziamento di euro 13500 con Findomestic, pagato sempre regolarmente.

Sono sposato e mia moglie è anch’essa dipendente a tempo indeterminato. La mia domanda è, sono arrivato ad un punto in cui non posso più andare avanti. Se smetto di pagare solo le finanziarie ma il mutuo continuo a pagarlo, a cosa vado incontro?

Mi bloccano il conto corrente?

I conti son presto fatti: naturalmente, non potrà fare a meno di continuare a rimborsare il prestito dietro cessione del quinto, dal momento che la trattenuta viene effettuata direttamente dal datore di lavoro.

Partiamo dall’ipotesi che lei non possegga beni immobili (la casa) e supponiamo che lei dal mese prossimo smetta di pagare le rate per tutti i prestiti in corso (mutuo di consolidamento, prestiti Agos e Findomestic): anche ammesso che tutti i creditori si rivolgessero al giudice per avviare azioni esecutive nei suoi confronti, il danno si concretizzerà in una ulteriore trattenuta del 20% sulla sua busta paga, considerata al netto degli oneri fiscali e contributivi, nonché al lordo della rata versata per adempiere alla cessione del quinto.

La durata del prelievo dipenderà dall’entità del credito azionato, ma la trattenuta mensile resterà sempre pari al quinto della retribuzione, anche qualora il debito escusso riguardasse l’esposizione residua complessiva del mutuo di consolidamento, del prestito Agos e del prestito Findomestic.

Probabilmente prima di procedere a pignorare lo stipendio, uno o tutti i creditori tenteranno di aggredire il saldo di conto corrente (che resterà bloccato fino al decreto di assegnazione del giudice): l’azione esecutiva si rivelerà, però, infruttuosa, dal momento che lei avrà cautelativamente trasferito tutti gli eventuali risparmi sul conto corrente di sua moglie.

Sul conto corrente, eventualmente pignorato, potrà continuare ad essere accreditato lo stipendio, prelevabile (fino ad un massimo di 1.734 euro circa) recandosi nella filiale della banca.

16 Luglio 2019 · Ludmilla Karadzic

Social Mailing e Feed


condividi su FB     condividi su Twitter     iscriviti alla newsletter del blog     iscriviti al feed RSS degli articoli del blog forum

Seguici su Facebook

Approfondimenti

Prestito che non posso più rimborsare - Cosa può fare il creditore insoddisfatto?
Vorrei il vostro aiuto riguardo un prestito che non riesco più a rimborsare con Compass: ho pagato quasi un anno e dovrei pagarne altri quattro. Per la prima volta questo mese non riuscirò a pagare la rata mensile e non credo che ci riuscirò nemmeno nei mesi seguenti. Sono senza lavoro, casa in affitto, senza proprietà di nessun tipo, nemmeno auto. Vorrei sapere: 1) Possono bloccare il saldo conto per la quota eccedente 1200 euro? 2) se mi bloccano il conto come faccio per le utenze che pago tramite conto?devo pagarle con il bollettino? 3) se verso sul conto soltando ...

Situazione debitoria insostenibile
ciao, mi serve un consiglio su come gestire la mia situazione debitoria, che al momento è questa: - Finanziamento 300 € mese ( pagati regolarmente ) - Finanziamento 100 € mese ( pagati regolarmente ) - 3500 € di assegno ad un amico da pagare, entro 10 giorni senno lo incassa ( i soldi non ci sono ) - 2100 € inps in arretrato - 3000 € iva arretrata - 1700 irpef arreatrata - 3000 multe varie arretrate Di mestiere faccio l agente di commercio e da circa 2 mesi sono disoccupato in quanto riduzione del personale. Tutti i miei ...

Cosa succede alla mia pensione se non pago più le cartelle esattoriali?
Percepisco una pensione da lavoro di euro mille e quattrocento, al netto delle trattenute di un pignoramento di 1/5 di 147 euro e di un prestito di euro 72. Ho iniziato a pagare una cartella per 52 euro mensili. Mi è stata notificata una nuova serie di cartelle di pagamento perché ho aderito alla rottamazione. Dovrei pagare circa ottomila euro con rate di 700 e 350 euro. Che vanno a sommarsi alle 52,00€. Nella malaugurata ipotesi di altre cartelle, il pagamento mensile va in coda o bisogna pagare tutte le rate che vanno a sommarsi? La mia pensione ed ho ...

Dove mi trovo?

Ti trovi nel Forum – Debiti e recupero crediti del sito la comunità dei debitori e dei consumatori italiani e stai leggendo il topic Indebitamento insostenibile – Cosa succede se dichiaro default?