Incidente a causa di veicolo scivolato su bagnato - In quali casi la responsabilità non è del conducente?

L'altro ieri, a causa di una grossa pozzanghera la mia auto ha perso il controllo, rovinando su un veicolo parcheggiato in sosta: entrambi i mezzi sono stati danneggiati abbastanza vistosamente.

Ora, vorrei sapere, dato che procedevo a velocità contenuta e rispettando la segnaletica del codice della strada, se la colpa del sinistro possa essere imputata a me o a fattori esterni.

Innanzitutto, nel caso esposto, non è possibile parlare di caso fortuito, ovvero che esclude la responsabilità del conducente, tutte le volte in cui la macchina scivola sul bagnatoa causa di gomme lisce: infatti ciò è più che sufficiente a causare la sbandata e l'incidente anche in presenza di condizioni dell'asfalto non particolarmente pericolose.

In questo caso, il sinistro può essere interamente addebitabile all'automobilista, ma non basta.

Infatti, qualora le gomme fossero omologate, chi chiede il risarcimento del danno non può limitarsi a dimostrare di aver rispettato le regole del Codice della strada.

Deve anche provare di aver fatto di tutto per evitare il sinistro, ossia aver adottato tutti gli accorgimenti necessari a scongiurare, in partenza, ogni evento pericoloso, salvo ovviamente quelli imprevedibili e inevitabili.

Ebbene, non può certo dirsi che lo slittamento sull'acqua sia un fatto imprevedibile, così come non lo è neanche il fatto di trovare una fossa coperta da una pozzanghera.

Questo comporta, quindi, che il danneggiato che voglia escludere la propria responsabilità ,deve dimostrare non solo di aver rispettato le regole del Codice (come i divieti imposti dalla segnaletica), ma anche di aver fatto di tutto per evitare il sinistro.

Il che significa che se le condizioni della strada richiedono un'andatura moderata, inferiore ai limiti di velocità, il conducente deve mantenerla nonostante i cartelli stradali indichino un limite superiore.

Solo dimostrando che l'incidente è stato determinato da un caso fortuito, ossia indipendente dalla propria volontà e del tutto imprevedibile, non si è responsabili delle conseguenze.

Nel caso di slittamento in una pozza d'acqua, tutto quindi dipende:

  • dalla velocità con cui procedeva l'automobilista che non deve essere solo rispettosa dei limiti, ma anche adeguata alle condizioni concrete della strada;
  • dalle condizioni dei pneumatici che devono essere non lisci e con la pressione richiesta dalla casa madre;
  • dalla visibilità della pozza d'acqua: in un rettilineo è più facile avvisare le “piscinette” di acqua e, di conseguenza, diventa più difficile escludere la propria colpa per non aver rallentato o bloccato la marcia in tempo (salvo il caso di scarsa visibilità). Il discorso è diverso se la buca si apre subito dopo una curva.

1 ottobre 2019 · Giuseppe Pennuto

Condividi il post su Facebook e/o Twitter - Iscriviti alla mailng list e ai feed di indebitati.it


condividi su FB condividi su Twitter iscriviti alla newsletter del blog iscriviti al feed RSS degli articoli del blog forum

   Seguici su Facebook

Altre discussioni simili nel forum

risarcimento danni

Approfondimenti e integrazioni dal blog

Spunti di discussione dal forum

Dove mi trovo?

Domande

Forum

Sezioni

Home

Argomenti

Altre Info

Cerca