Incentivi per l’efficientamento energetico – La detrazione al 110%


Agevolazioni fiscali per ristrutturazioni edilizie e per il risparmio energetico, dichiarazione redditi e bonus irpef, ecobonus

Vorrei chiedere come funziona il Bonus per le ristrutturazioni in seguito al nuovo decreto, non capisco cosa significa detrazione del 110%. Vorrei capire se per esempio dovessi tinteggiare l’ esterno della casa di proprietà se il bonus rientra per il totale della spesa, inoltre se volessi installare dei pannelli fotovoltaici, è vero che non dovrei anticipare un soldo e che farebbe tutto l’Impresa che poi richiederà il rimborso direttamente allo Stato?

Detrazione al 110% significa che se spendo 100 euro potrò detrarre 110 euro: ma questa aliquota si applica solo per le spese documentate e rimaste a carico del contribuente, sostenute dal 1° luglio 2020 e fino al 31 dicembre 2021, da ripartire tra gli aventi diritto in cinque quote annuali di pari importo, nei seguenti casi:

a) interventi di isolamento termico delle superfici opache verticali e orizzontali che interessano l’involucro dell’edificio con un’incidenza superiore al 25 per cento della superficie disperdente lorda dell’edificio medesimo. La detrazione è calcolata su un ammontare complessivo delle spese non superiore a euro 60 mila moltiplicato per il numero delle unità immobiliari che compongono l’edificio. I materiali isolanti utilizzati devono rispettare i criteri ambientali minimi fissati dal decreto del Ministro dell’ambiente e della tutela del territorio e del mare (pubblicato nella Gazzetta Ufficiale del 6 novembre 2017).

b) interventi sulle parti comuni degli edifici per la sostituzione degli impianti di climatizzazione invernale esistenti con impianti centralizzati per il riscaldamento, il raffrescamento o la fornitura di acqua calda sanitaria a condensazione, con efficienza almeno pari alla classe A, a pompa di calore, ivi inclusi gli impianti ibridi o geotermici, anche abbinati all’installazione di impianti fotovoltaici e relativi sistemi di accumulo, ovvero con impianti di microcogenerazione. La detrazione è calcolata su un ammontare complessivo delle spese non superiore a euro 30 mila moltiplicato per il numero delle unità immobiliari che compongono l’edificio ed è riconosciuta anche per le spese relative allo smaltimento e alla bonifica dell’impianto sostituito;

c) interventi sugli edifici unifamiliari per la sostituzione degli impianti di climatizzazione invernale esistenti con impianti per il riscaldamento, il raffrescamento o la fornitura di acqua calda sanitaria a pompa di calore, ivi inclusi gli impianti ibridi o geotermici, anche abbinati all’installazione di impianti fotovoltaici e relativi sistemi di accumulo, ovvero con impianti di microcogenerazione. La detrazione è calcolata su un ammontare complessivo delle spese non superiore a euro 30 mila ed è riconosciuta anche per le spese relative allo smaltimento e alla bonifica dell’impianto sostituito.

L’aliquota al 110% si applica anche a tutti gli altri interventi di efficientamento energetico (compresa l’installazione di pannelli fotovoltaici) a condizione che siano eseguiti congiuntamente ad almeno uno degli interventi previsti alle lettere a, b, c.

Il contribuente può optare fra la detrazione fiscale oppure un contributo di pari ammontare sotto forma di sconto anticipato dalla società che esegue i lavori (cessione del credito di imposta), sconto che nel caso di detrazione al 110% si tradurrebbe nell’esecuzione dell’intervento di efficientamento energetico a costo zero (con un residuale premio di detrazione al 10% per il committente).

22 Maggio 2020 · Giorgio Valli

A proposito della risposta precedente, quindi la detrazione del 110% spetta solo se si sostituisce un impianto già esistente? Se la casa non dispone di nessun impianto non si può sfruttare questa possibilità?

L’incentivo spetta anche se si interviene su impianti e strutture già esistenti: ad esempio, per quel che riguarda il punto a), potrebbe essere necessario intervenire sull’isolamento delle superfici per sostituire il “cappotto termico”, utilizzando materiali che rispettino i criteri ambientali minimi fissati dal decreto del Ministro dell’ambiente e della tutela del territorio e del mare citato nel precedente post.

22 Maggio 2020 · Michelozzo Marra

Altri post che potrebbero soddisfare le esigenze informative di chi è giunto fin qui


Se il post è stato interessante, condividilo con i tuoi account Facebook e Twitter

condividi su FB     condividi su Twitter

Questo post totalizza 293 voti - Il tuo giudizio è importante: puoi manifestare la tua valutazione per i contenuti del post, aggiungendo o sottraendo il tuo voto

 Aggiungi un voto al post se ti è sembrato utile  Sottrai  un voto al post se il post ti è sembrato inuutile

Seguici su Facebook

seguici accedendo alla pagina Facebook di indebitati.it

Seguici iscrivendoti alla newsletter

iscriviti alla newsletter del sito indebitati.it

Fai in modo che lo staff possa continuare ad offrire consulenze gratuite. Dona!



Cosa stai leggendo - Consulenza gratuita

Stai leggendo Forum – Cartelle esattoriali multe e tasse » Incentivi per l’efficientamento energetico – La detrazione al 110%. Richiedi una consulenza gratuita sugli argomenti trattati nel topic seguendo le istruzioni riportate qui.

.