Incasso cambiale – Quando la banca del creditore non eroga il servizio di esazione e la banca del debitore è geograficamente distante

Ho bisogno di sapere come poter incassare una cambiale ricevuta: non so come incassarla senza la banca e necessito di soldi. Ho sentito dire che posso presentarla ad un notaio per l’incasso, è così? Quanto costa questo tipo di operazione? La mia banca on-line non contempla tra le sue funzioni l’incasso cambiale perchè ho un c/c per privati.

Lei dovrebbe presentare la cambiale (nel giorno di scadenza o al massimo entro i due feriali successivi) nel luogo e all’indirizzo indicati sul titolo.

Se si tratta di una banca, a cui il debitore ha conferito l’incarico di pagare la cambiale alla scadenza, lei avrebbe diritto a ricevere il contante (se inferiore ai mille euro) oppure al trasferimento della somma con bonifico sul suo conto corrente o, ancora, ad un assegno circolare di importo equivalente.

Questo è quello che accadrebbe normalmente quando il creditore disponga di un conto corrente presso una banca che non eroga il servizio di esazione cambiali.

Può tuttavia accadere che il luogo indicato sulla cambiale sia distante da quello in cui normalmente vive ed opera il creditore. In una tale ipotesi, non resta altro che affidarsi a studi professionali, specializzati in incasso e levata (eventuale) di protesto cambiale. Si tratta, in pratica, di incaricare un terzo all’incasso della cambiale.

Anche gli studi notarili (non tutti) erogano il servizio di “cassa cambiali”.

I costi dipendono dalla distanza fra il professionista incaricato ed il luogo stabilito per l’incasso, dall’importo facciale del titolo, nonché dalla richiesta di eventuali servizi aggiuntivi (ad esempio il protesto, in caso di mancato pagamento, ma solo se si ha intenzione di effettuare azione di regresso verso giranti ed avallanti del titolo).

E’ sempre possibile chiedere ed ottenere un preventivo di spesa. Mai l’importo della cambiale, che viene consegnato al beneficiario solo a buon fine della procedura, detratti gli oneri concordati per l’incasso.

Per trovare qualcuno che possa aiutarla a risolvere il problema, provi a digitare “servizio cassa cambiali” in qualche motore di ricerca, aggiungendo, magari, anche la località in cui lei vive.

15 Dicembre 2014 · Ludmilla Karadzic

Social Mailing e Feed


condividi su FB     condividi su Twitter     iscriviti alla newsletter del blog     iscriviti al feed RSS degli articoli del blog forum

Seguici su Facebook

Approfondimenti

Cambiale non presentata in banca ma direttamente al Notaio - ulteriori chiarimenti
In riferimento a questa discussione, avrei da porre un'altra domanda: i termini di avviso sono identici a quella della banca?. Il notaio è tenuto a dare notizia al pagatore della cambiale come avviene dalla Banca? In quale caso la presentazione della cambiale è nulla presentata dal Notaio? Come si può verificare se il notaio è abilitato? ...

Cambiale non presentata in banca ma direttamente al Notaio
Volevo sapere se è lecito non presentare la cambiale in banca ma direttamente dal notaio senza passare dalla banca e quindi evitare l'avviso. ...

Cambiale ipotecaria di secondo grado
Ho un mutuo in essere sulla prima casa che sto pagando regolarmente da 5 anni. A causa di un debito ho fatto una cambiale ipotecaria di secondo grado sull'immobile. Il mutuo iniziale era di euro 190 mila mentre la cambiale con scadenza 28 febbraio 2015 era di 52 mila euro. Cambiale mai pagata perché poi mi sono rivolta ad un legale. Questa cambiale è stata depositata in banca dal creditore. Siccome non ho più saputo nulla in questo senso vorrei capire: Può pignorarmi la casa e quindi costringermi a venderla è così saldare il debito? ...

Dove mi trovo?

Ti trovi nel Forum – Debiti e recupero crediti del sito la comunità dei debitori e dei consumatori italiani e stai leggendo il topic Incasso cambiale – Quando la banca del creditore non eroga il servizio di esazione e la banca del debitore è geograficamente distante