Impugnare mancato rinnovo contratto di lavoro


Argomenti correlati:

Sono una guardia giurata assunta a settembre 2020, con contratto a tempo determinato con scadenza 31 maggio e con recente promessa scritta di passaggio ad indeterminato per i fatti qui esposti :il giorno 13 febbraio 2021 mentre ero in servizio presso una nota catena di supermercati accorrevo in difesa del direttore che stava per essere aggredito da un branco di circa 10 persone, alcune delle quali mi aggredivano e tentavano senza riuscirci di sottrarmi l’arma di ordinanza. Al fatto erano presenti un capo magazziniere e l’operatore antitaccheggio che nonostante il mio invito ad allertare le forze dell’ordine, se ne stavano con le mani in tasca a fare gli spettatori passivi.

A seguito di ciò chiedevo la non cancellazione dei filmati per motivi di successiva denuncia. Grazie ai filmati acquisiti e alla mia denuncia, gli aggressori venivano identificati ed arrestati. Mentre al sottoscritto veniva conferito un encomio ed un premio in busta paga di 35 euro. Nella denuncia indicavo e accusavo anche i due dipendenti del supermercato per omissione di soccorso. I quali avendone ricevuto informazioni ne informavano la loro direzione che attraverso i miei superiori, mi definiva soggetto non gradito nei loro negozi. Attraverso una telefonata ” Registrata” Tra me, e i mie superiori,d apprima mi lodavano ma contestualmente mi dicevano che con questa mia denuncia avrebbero perso il Cliente” e se non avessi ritirato la denuncia ai dipendenti, probabilmente non mi rinnovano il contratto. Se tutto ciò si avverasse, potrei (sulla scorta della telefonata registrata)Richiedere un risarcimento danni ad entrambi ( Azienda e Istituto di vigilanza, per mancato passaggio ad Indeterminato e relative perdite economiche ad esso correlate?

Se ha presentato querela nei confronti dei due impiegati da lei definiti spettatori passivi e omittenti soccorso, lei rischia di passare guai seri: le denunce si presentano sempre con il supporto tecnico di un avvocato penalista, finalizzato, soprattutto, ad evitare contro querele. Non tutti possono permettersi un comportamento da Rambo cinematografico ed in particolari situazioni un soggetto può ben rimanere passivo in quanto attanagliato da paura e sgomento ed il fatto non costituisce reato.

Il contratto è a termine ed il datore di lavoro non è tenuto a giustificare il mancato rinnovo alla scadenza, anche se lo ha recentemente promesso per iscritto. Lei non ha alcuna motivazione giuridica per richiedere un risarcimento danni per il mancato passaggio del contratto a tempo indeterminato.

L’unica cosa che può fare per avere qualche speranza di rinnovo è quella di rimettere la querela.



Social Mailing e Feed


condividi su FB     condividi su Twitter     iscriviti alla newsletter del blog     iscriviti al feed RSS degli articoli del blog forum

Seguici su Facebook

Approfondimenti

Dove mi trovo?