L'aggiudicatario inadempiente può partecipare alla successiva asta immobiliare?

Ho avuto la casa pignorata, ma che mi sono aggiudicato con l'aiuto di un conoscente. Tra poco c'è la scadenza per saldare ma per circostanze varie, non sono in grado di fare. Premesso che so di perdere il 10% dato ad inizio asta, e che viene rimessa in vendita al 25% in meno, le mie domande sono: può chi si è aggiudicato la casa la prima volta ma non concluso, partecipare ancora all'asta?

Io rimango nella casa come è stato fino ad ora? Nel senso non devono liberare l'appartamento, come non hanno fatto fino ad ora, essendo sempre collaborativo e non avendo mai dato un problema? In quanto tempo viene rimessa all'asta?

L'articolo 587 del codice di procedura civile dispone che se il prezzo di aggiudicazione del bene non è depositato nel termine stabilito, il giudice dell'esecuzione con decreto dichiara la decadenza dell'aggiudicatario, pronuncia la perdita della cauzione a titolo di multa e quindi dispone un nuovo incanto.

Con il decreto adottato a norma del periodo precedente, il giudice ordina altresì all'aggiudicatario che sia stato immesso nel possesso, di rilasciare l'immobile al custode.

Quindi lei rimane in casa solo se il giudice la nomina custode.

Inoltre, se il prezzo che si ricava dal successivo incanto, unito alla cauzione confiscata, risulta inferiore a quello dell'incanto precedente, l'aggiudicatario inadempiente è tenuto al pagamento della differenza

Infine, non vi è una norma specifica del codice di procedura civile che escluda l'aggiudicatario inadempiente dal successivo incanto disposto dal giudice.

3 aprile 2018 · Stefano Iambrenghi

Condividi il post su Facebook e/o Twitter - Iscriviti alla mailng list e ai feed di indebitati.it


condividi su FB condividi su Twitter iscriviti alla newsletter del blog iscriviti al feed RSS degli articoli del blog forum

   Seguici su Facebook

Approfondimenti e integrazioni dal blog

Spunti di discussione dal forum

Dove mi trovo?