Causa di divorzio

Una mia parente, di circa 70 anni, che ha recentemente perduto una causa di divorzio giudiziale, è stata condannata a pagare le spese processuali, per un totale di circa 20.000 euro.

Poiché la persona non è in grado di pagare, non ha beni di proprietà (tranne forse l’auto) e ha già il quinto della pensione pignorato, che cosa potrà accaderle?

Ringrazio se mi darete consigli sui passi eventuali da farle intraprendere.

Bisognerebbe capire a cosa è imputabile la quota già pignorata,se il pignoramento è riferito a crediti speciali (erario) allora non è possibile operare altre trattenute.

Se invece il pignoramento è dovuto a debiti acquisiti con banche e/o finanziarie (crediti ordinari) allora la signora rischia il pignoramento di un altro quinto (al massimo) della pensione per spese di giustizia, che sono, appunto, di competenza erariale.

In questo caso, converrebbe valutare la possibilità di ottenere, prima dell’eventuale pignoramento, un prestito attraverso la cessione del quinto della pensione.

In tal modo si diminuirebbe la quota pignorabile per rimborsare le spese di giustizia.

Infatti, la somma del pignoramento per crediti ordinari e speciali, aumentata della quota ceduta, non può superare la metà della pensione netta, nè può determinare un residuo minore del minimo vitale (circa 500 euro/mese).

30 Novembre 2011 · Andrea Ricciardi

Social Mailing e Feed


condividi su FB     condividi su Twitter     iscriviti alla newsletter del blog     iscriviti al feed RSS degli articoli del blog forum

Seguici su Facebook

Approfondimenti

Problemi per una causa di divorzio
Un anno fa mi sono rivolta ad un avvocato donna per una causa di divorzio e mancato mantenimento figlia contro il mio ex marito. Purtroppo questo avvocato ha fatto ben poco e le ho mandato una raccomandata di revoca del mandato,lei per ripicca mi ha mandato una parcella esosa gonfiata di 6000 euro che io almomento non posseggo.Sono proprietaria dell'immobile in cui vivo al 50 per cento ,lavoro,prendo 1100 al mese e sul conto ho 1500 euro. Cosa succede se non pago l'avvocato entro 15 giorni? mi pignora la casa o mi pignora lo stipendio....a cosa vado in contro? ...

La pensione non mi basta per tirare avanti a causa di prestiti pregressi
Sono titolare pensione inps, ho 63 anni moglie e figlio a carico: prendo 1090 euro di pensione, pago 300 euro di affitto. Per gravi motivi, ho chiesto un prestito con cessione volontaria del quinto (rata 200 euro trattenuti dalla pensione) In precedenza pagavo ad un'altra finanziaria 200 euro per un prestito dove potevo disporre di 5000 euro, rimborsando 200 euro/mese. Ora non sono più in grado di pagarle, anche a causa che mia moglie, 63 anni non trova lavoro, e uguale per mio figlio. La seconda finanziaria può pignorarmi la pensione? In pratica pagato affitto, viviamo in 3 con 900 ...

Debito del genitore
Salve, espongo in sintesi la mia situazione cercando un consiglio su come affrontarla: mia madre ha sottoscritto una carta revolving di una finanziaria, nel tempo, anche per una certa ignoranza sul corretto funzionamento della stessa, ha accumulato un ingente debito di circa 13.000 € Il mese scorso mi ha messo al corrente della situazione, lei vive in affitto in un appartamento, percepisce una pensione di circa 600,00 € mensili ed una indennità di accompagno in quanto impossibilitata a camminare da circa un anno. Non possiede nulla, ne immobili, ne auto, il conto in banca dove venivano addebitati gli importi della ...

Dove mi trovo?

Ti trovi nel Forum – Debiti e recupero crediti del sito la comunità dei debitori e dei consumatori italiani e stai leggendo il topic Causa di divorzio