Impossibilato a pagare un avviso di addebito Inps di 4000 euro non rateaizzabile

Il 24 aprile mi è arrivata una raccomandata dall'inps, ovvero un avviso di addebito di 4096 euro di contributi non versati.

In dettaglio una del 2009 , 1 del 2010 e tutto l'anno 2011.

Le altre pagate regolarmente tramite cartelle equitalia.

La cosa particolare è che la cartella non è rateaizzabile.

L'inps mi ha detto che per una domanda fatta nel 2009 di rateizzazione mai pagata son diventato cattivo pagatore per cui questa cartella non è dilazionabile.

Mi hanno suggerito di andare ad equitalia e vedere se loro potevano risolvere la situazione.

Equitalia non può far nulla.

Domanda?

Se non dovessi pagare perchè non ho materialmente questi soldi cosa può succedere?
Possono procedere all'espropiazione dell'unica cosa in mia possesso? ovvero un attività commerciale?

Inoltre avevo sentito che al di sotto degli 8000 euro equitalia non può espropriare ?
E' vera questa cosa ed io rientro?

Il limite di ottomila euro si riferisce all'iscrizione ipotecaria su immobili, attualmente portato ad una soglia di ventimila euro.

Non è prevista azione esecutiva consistente nell'espropriazione dell'attività, ma, certo, Equitalia potrebbe pignorare beni riferibili alla conduzione dell'attività.

11 giugno 2012 · Ornella De Bellis

condividi su FB condividi su G+ condividi su Twitter iscriviti alla newsletter del blog iscriviti al feed RSS degli articoli del blog forum

Altre discussioni simili nel forum

contributi inps

Approfondimenti e integrazioni dal blog

Avviso di addebito Inps » Suggerimenti per l'impugnazione
L'avviso di pagamento dell'Inps deve contenere alcuni elementi essenziali, pena la sua nullità. Vi forniamo, quindi, alcuni suggerimenti per poterlo impugnare, sia per vizi di forma che di sostanza. Che cos'è l'avviso di addebito dell'Inps L'avviso di addebito dell'Inps è l'atto attraverso il quale l'Inps richiede al contribuente il pagamento ...
Avviso di addebito con valore di titolo esecutivo - il nuovo sistema di riscossione INPS
A decorrere dal 1 gennaio 2011, l'INPS ha  introdotto un nuovo sistema di riscossione con la finalità di indirizzare l'attività dell'Istituto verso una più efficace azione di contrasto dell'omissione contributiva. Da tale data, infatti, l'istituto provvede al recupero dei crediti contributivi di propria competenza attraverso la notifica al contribuente di un ...
Cartella esattoriale di equitalia » Illegittima se consegnatario firma nello spazio del destinatario
Cartella esattoriale o altro atto di Equitalia? La firma irregolare non prova la completezza e la legittimità dell'attività del postino. Capita spesso: a casa vostra si presenta il postino a consegnare una cartella esattoriale di Equitalia o un accertamento dell'Agenzia delle Entrate, ma, presso l'abitazione, non è presente l'effettivo destinatario. ...
Avviso di accertamento, avviso di addebito, cartella esattoriale e ingiunzione fiscale - differenze
L'avviso di accertamento immediatamente esecutivo, l'avviso di addebito, la cartella esattoriale e l'ingiunzione fiscale sono gli strumenti definiti nel tempo dal legislatore per la riscossione coattiva di crediti erariali e contributivi, tributi locali e sanzioni amministrative. Passeremo in rassegna questi atti esecutivi, tristemente famosi al cittadino, cercando di coglierne differenze ...
Equitalia » Come fermare l'esecuzione forzata sull'immobile anche dopo la notifica dell'avviso di vendita
Se il contribuente onora il debito, ottiene la rottamazione o comunque vince un procedimento in tribunale per delle cartelle esattoriali illegittime, l'espropriazione (o pignoramento immobiliare) della sua casa deve essere fermata, anche se è già stato notificato l'avviso di vendita. Deve essere interrotta la vendita forzata immobiliare, avviata da Equitalia, ...

Briciole di pane

Altre info

staff e collaboratori
privacy e cookie
note legali - se accedi ai contenuti dichiari di averne preso visione
contatti


Domande

Forum

Sezioni

Home

Argomenti

Cerca