Immobile in successione e Dichiarazione Sostitutiva Unica (DSU) ai fini ISEE

Mio marito possiede 1/6 della casa dei genitori: il 13/09/18 è morta sua madre ma ad oggi 21/06/19 non abbiamo ancora fatto la successione a seguito della quale mio marito diventerebbe titolare di 1/3 dell’abitazione. Nella DSU che stiamo presentando quale quota di possesso al 31/12/18 dobbiamo indicare, un sesto o un terzo?

Il valore del patrimonio immobiliare da indicare nella DSU/ISEE, qualora il componente del nucleo familiare non abbia rinunciato l’eredità, la successione sia stata aperta (ricordiamo che la successione si apre con il decesso del de cuius), ma non risulti ancora stata sciolta la comunione ereditaria dei beni caduti in successione, è pari al valore, in quota, dei fabbricati facenti parte della massa ereditaria quale definito ai fini IMU al 31 dicembre dell’anno precedente a quello di presentazione della DSU.

Infatti, l’articolo 65 (eredi del contribuente) del DPR 600/1973 stabilisce che gli eredi rispondono in solido delle obbligazioni tributarie il cui presupposto si e’ verificato anteriormente alla morte del dante causa.

Secondo l’articolo 459 del codice civile, poi, l’eredità si acquista con l’accettazione. L’effetto dell’accettazione risale al momento nel quale si è aperta la successione.

Ad avvalorare l’assunto anche l’articolo 5, comma 2 del DPCM 159/2013 secondo il quale il patrimonio immobiliare ai fini ISEE è pari al valore dei fabbricati, delle aree fabbricabili e dei terreni, intestati a persone fisiche non esercenti attività d’impresa, quale definito ai fini IMU al 31 dicembre dell’anno precedente a quello di presentazione della DSU, indipendentemente dal periodo di possesso nell’anno.

Il combinato disposto degli articoli di legge appena richiamati consente di dedurre, nella fattispecie, che nella DSU deve essere indicato, come patrimonio immobiliare, un terzo del valore complessivo dell’immobile ai fini IMU.

21 Giugno 2019 · Genny Manfredi

Social Mailing e Feed


condividi su FB     condividi su Twitter     iscriviti alla newsletter del blog     iscriviti al feed RSS degli articoli del blog forum

Seguici su Facebook

Approfondimenti

Vendita immobile dopo aver richiesto ISEE - Devo ripresentare la Dichiarazione Sostitutiva Unica (DSU)?
Il primo di settembre ho richiesto l'ISEE universitario per mia figlia che tra poco dovrà iscriversi all'università: il 20 settembre vendiamo casa per andare in affitto e mi chiedevo se variando la disponibilità economica successivamente alla richiesta l'isee avesse comunque valore per tutto l'anno. ...

Problema con Dichiarazione Sostitutiva Unica (DSU) ai fini del calcolo dell isee per l'università
Sono un pò confuso su cosa selezionare nel nucleo familiare: nel mio nucleo familiare siamo 4 persone. 1. Io (maggiorenne, residente con i miei genitori e a loro carico, studente universitario) 2. Mio fratello (minorenne, residente con i miei genitori e a loro carico, studente al liceo) 3. Mio padre (coniugato con mia madre, con lavoro) 4. Mia madre (coniugato con mio padre, con lavoro) Insomma, tutto normale. Ma nella compilazione della domanda per la DSU/ISEEU, quando devo inserire i componenti del mio nucleo familiare, risulto io come dichiarante, e per gli altri tre componenti (mia madre, mio padre e ...

ISEE - Redditi che non vanno inseriti nella Dichiarazione Sostitutiva Unica
Avendo il PIN del portale INPS, due mesi fa ho compilato la DSU per l'ISEE e dopo che mi è stata approvata, ho compilato quella per l'ISEE corrente. Dopodiché ho fatto richiesta per il Reddito di cittadinanza e mi è stato accettato con l'ISEE corrente. Tra qualche giorno scadrà la validità dell'ISEE corrente e siccome lo voglio rinnovare dal portale dell'INPS, che redditi dovrei inserire? Premetto che avevo un lavoro a tempo indeterminato, quindi mi è permesso inserire i redditi negli ultimi 2 mesi, a parte il RDC, mia madre percepisce una piccola pensione d'invalidità civile. La mia domanda è ...

Dove mi trovo?