Il semplice avviso di giacenza (cartolina gialla) è notifica?

Io lavoro fuori sede per lavoro annuale a termine quindi non ho nessuno che mi ritira la posta. A Marzo 2012 ho trovato un vecchio avviso di giacenza datato 2/11/2012 e una "Comunicazione di avvenuto deposito" del 23/03/12 che ho rititato e nel quale si legge che devo pagare circa 300€ per non aver comunicato gli estremi del conducente che ha violato in data 5/10/2011 il CDS e al quale devono essere sottratti dei punti dalla patente.

Io quindi ho intuito di aver preso una multa da questo secondo provvedimento in quanto non ho ancora ritirato il verbale perchè nell'ufficio postale non sono riusciti a trovare la raccomandata riferita ad una terzo avviso di giacenza che ho travto insieme agli altri 2 che ho citato sempre datato marzo 2012.

Io adesso Le chiedo: sbaglio se ritengo di dover pagare la multa per l'infrazione ma ritengo illegittimo il 2° provvedimento in quanto non ho avuto altra notifica nell'anno 2011 se non il semplice avviso di giacenza in mia assenza? Il termine dei 60 giorni per la comunicazione dei dati del conducente non dovrebbero partire dalla data di "Comunicazione di avvenuto deposito" che ho ritirato "perfezionando" la notifica?

Una volta depositato l'atto presso l'ufficio postale, in ragione della temporanea irreperibilità del destinatario, la notifica decorre:

  1. per "compiuta giacenza", dal decimo giorno successivo a quello di deposito
  2. dal giorno in cui il destinatario ritira l'atto, se compreso fra la data di deposito e quella di compiuta giacenza

E' previsto che, una volta depositato l'atto, venga inviata una raccomandata informativa al destinatario. Evidentamente, a causa della sua forzata e reiterata assenza, anche tale comunicazione risulta correttamente notificata per "compiuta giacenza".

Capisco che la norma sia, nel suo caso, difficile da condividere. Ma io devo limitarmi a riferirle quali sono le regole in vigore. Sarebbe inutile e retorico, da parte mia, entrare nel merito di cosa sia giusto e cosa no. Noi possiamo ritenere legittimo ciò che vogliamo, ma conta poco.

10 aprile 2012 · Tullio Solinas

condividi su FB condividi su G+ condividi su Twitter iscriviti alla newsletter del blog iscriviti al feed RSS degli articoli del blog forum

Altre discussioni simili nel forum

multa
notifica
notifica multa

Approfondimenti e integrazioni dal blog

La compiuta giacenza vale anche per la notifica del verbale della delibera condominiale agli assenti
Poiché il termine di decadenza di trenta giorni per impugnare le delibere dell'assemblea condominiale decorre dalla data della deliberazione per i dissenzienti e dalla data di comunicazione per gli assenti, qualora il plico diretto a questi ultimi, contenente il verbale della deliberazione, non sia lasciato al loro indirizzo ma depositato ...
Atti trasmessi via posta - Compiuta giacenza e perfezionamento della notifica per il destinatario
Com'è noto, nella notifica diretta effettuata tramite servizio postale, qualora il destinatario risulti temporaneamente assente, il postino lascia un avviso di giacenza dell'atto presso l'ufficio postale (a tale proposito, leggasi questo topic). In tale circostanza, è da confutare, a nostro parere, l'affermazione secondo la quale alcune Pubbliche Amministrazioni ritengono che ...
La notifica per compiuta giacenza “frega” spesso il debitore
Andrà sempre verificato se la notifica di un atto (verbale di multa, cartella esattoriale) sia stata correttamente eseguita anche nel caso di temporanea irreperibilità e compiuta giacenza. Nei casi in cui non sia possibile eseguire la consegna per irreperibilità o incapacità o rifiuto de destinatario o dei terzi, l'ufficiale giudiziario ...
Patente a punti » Avviso di comunicazione dati del conducente: l'impugnazione del verbale non basta al proprietario del veicolo per evitare la sanzione
Avviso di comunicazione dati patente del conducente: impugnare il verbale non basta. L'obbligo, posto a carico del proprietario del veicolo, di comunicare i dati del conducente che ha commesso la violazione del Codice della Strada costituisce un distinto obbligo, sanzionato autonomamente, che nasce dalla richiesta avanzata dall'Amministrazione ove sia contestata ...
Per interrompere la prescrizione basta una raccomandata semplice - Non serve l'avviso di ricevimento
Una lettera raccomandata semplice, anche in mancanza di avviso di ricevimento, può costituire prova certa della spedizione di una comunicazione interruttiva dei termini di prescrizione da parte del creditore. E' sufficiente produrre la relativa ricevuta. Dalla ricevuta consegue la presunzione di consegna al debitore e di conoscenza dell'atto: vanno considerate, ...

Briciole di pane

Altre info

staff e collaboratori
privacy e cookie
note legali - se accedi ai contenuti dichiari di averne preso visione
contatti


Domande

Forum

Sezioni

Home

Argomenti

Cerca