Il proprietario dello stabile, in cui ho preso in affitto un appartamento, non accende mai il riscaldamento centralizzato

Argomenti correlati:

Abito in affitto in una palazzina di quattro appartamenti, vi è un unico proprietario, ed è lui che dal suo appartamento decide se accendere il riscaldamento: non lo accende mai e noi siamo sempre al freddo. Ogni appartamento dispone delle valvole ma lui da casa sua non accende e quindi rimaniamo al freddo. Premetto che l amministratore di condominio non c’è perché lo fa lui. Come posso ottenere il diritto di scaldare casa mia?

Quando in un edificio il numero dei condomini è superiore a dieci, deve essere formato un regolamento, il quale contenga le norme circa l’uso delle cose comuni e, in particolare, fra l’altro, gli orari in cui l’impianto di riscaldamento deve essere attivo nel periodo invernale (articolo 1130 del codice civile).

In assenza di regolamento condominiale, come nella fattispecie, gli unici obblighi per il locatore/amministratore derivano dalle clausole del contratto di locazione.

In altre parole, se il contratto di locazione non prevede nulla riguardo alla presenza e della fruizione dell’impianto di riscaldamento centralizzato da parte del conduttore, l’unica via d’uscita è cambiare casa.

28 Ottobre 2019 · Piero Ciottoli

Social Mailing e Feed


condividi su FB     condividi su Twitter     iscriviti alla newsletter del blog     iscriviti al feed RSS degli articoli del blog forum

Seguici su Facebook

Approfondimenti

Obbligo di imbiancare l'appartamento preso in affitto prima di lasciarlo?
Dopo quattro anni circa di locazione ho deciso di lasciare la casa presa in affitto, dando regolare preavviso al proprietario. Tuttavia, quest'ultimo mi ha ricordato che il contratto di affitto, a suo tempo stipulato, prevede una clausola che mi obbliga ad imbiancare l'appartamento prima di lasciarlo, pena la detrazione dei costi presunti per il lavoro, dalla cauzione che depositai al momento del perfezionamento del rapporto di locazione. Come posso comportarmi? La casa è in ottimo stato e non vorrei sobbarcarmi tale spesa, almeno non prima di aver portato via i mobili dall'appartamento che occupo. ...

Installati i dispositivi di contabilizzazione del calore ma l'amministratore ci chiede di ripartire le spese di riscaldamento secondo i millesimi - Posso rifiutarmi di pagare?
Il condominio in cui abito ha installato come prevede la nuova normativa i contabilizzatori di calore ai termosifoni completi anche di valvole termostatiche. Ci troviamo quindi in questo anno a pagare le bollette secondo gli effettivi consumi. La ditta installatrice si era impegnata a fare le dovute letture per poi ripartire le spese entro l'11 febbraio 2017 ma ciò non è avvenuto. Abbiamo ricevuto quindi una lettera dell'amministratore con inclusi cinque bollettini postali in cui ci è stato invitato a pagarli tutti in attesa della contabilizzazione che non è avvenuta. Seguirà poi un futuro conguaglio. La mia spesa supera i ...

Distacco da impianto di riscaldamento centralizzato del condominio - Vogliono farmi pagare lo stesso
Dopo delle divergenze reiterate nel tempo con l'amministratore condominiale, ho deciso di distaccarmi dall'impianto centralizzato di riscaldamento e ho speso parecchio per adibirne nella mia abitazione uno autonomo. Dopo questo mio intervento, è iniziata una sorta di persecuzione sia da parte dell'amministratore sia che da alcuni condomini. Praticamente, vogliono costringermi a pagare comunque il mio contributo, anche se non ne usufruisco più, poiché, dicono, è scritto nel regolamento. Specifico che non ho alcuna intenzione di pagare e vorrei sapere se c'è qualche valido motivo a cui appellarmi. ...

Dove mi trovo?

Ti trovi nel Forum – Tutela del consumatore e risarcimento danni a persone e cose del sito la comunità dei debitori e dei consumatori italiani e stai leggendo il topic Il proprietario dello stabile, in cui ho preso in affitto un appartamento, non accende mai il riscaldamento centralizzato