Il giudice ha nel mio caso poteri giuridici?

Nel 1999 stipulai un contratto privato senza essere registrato per affitto casa mobiliata all'ora di 300 milalire per 4 anni, pagati regolarmente per 3 e senza ricevute poi decisi di non pagarlo più per un'anno per validi motivi che non sto qui a spiegare perchè non influenti alla mia domanda.
Lui mi fece causa ma non fui condannato.(Nel 2004 lasciai la casa)

Dopo circa 5 anni vengo di nuovo citato con invito a presentarmi davanti al giudice ma questa volta (trovandomi in un momento particolare della mia vita) non mi presentai all'udienza.
Risultato: condannato in contumacia.

Un'anno fà mi è stato notificato precetto di 5000 euro +3100 di spese processuali seguito da sentenza dove l'accusa vantava nei mie confronti di aver stipulato nel 1999 un contratto verbale di 300 euro e non di 300 mila lire come stabilito (anche perchè nel 1999 vigeva la lira e il contratto è stipulato neglì atti della 1 causa e sicuramente non presentati a questa), il giudice rigetta la richiesta, ma gli riconosce l'uso dei mobili per un valore di 5000 euro.

La domanda che volevo porvi sono 2 (consapevole di non aver fatto ricorso al precetto a suo tempo ma non potevo permettermi le spese per l'avvocato.)

Ha il potere giuridico il giudice incaricato a decidere del mio pignoramento dello stipendio (già avvenuto) di valutare l'errore (secondo me in buona fede del giudice e in mala dell'accusa) riportata dalla sentenza perchè il giudice ha calcolato il valore dei mobili in base a un contratto di 300 euro e non di 300 mila lire? (facilmente dimostrabile.)

La seconda: posso questa volta portarli io in tribunale per aver dichiarato il falso? E' possibile che un giudice mi riconosca questo?

Mi spiace molto, ma credo che si sia fuori tempo massimo. Le sue doglianze doveva farle presente al giudice in sede di opposizione al decreto ingiuntivo, costituendosi.

Capisco il tarlo che le rode per l'ingiustizia patita. Ma la giustizia, è noto, è uguale solo per tutti quelli che se la possono permettere.

Se ne faccia una ragione.

12 giugno 2012 · Loredana Pavolini

condividi su FB condividi su G+ condividi su Twitter iscriviti alla newsletter del blog iscriviti al feed RSS degli articoli del blog forum

Altre discussioni simili nel forum

notifica precetto
pignoramento stipendio

Approfondimenti e integrazioni dal blog

Spese legali di precetto a carico del debitore - Il giudice deve verificarne la congruità
Il giudice dell'esecuzione ha il potere/dovere di verificare l'idoneità del titolo e la correttezza della quantificazione del credito operata dal creditore nel precetto. Il fatto che il debitore abbia il potere di contestare l'ammontare del credito azionato nei suoi confronti, non significa che, ove non lo faccia, il giudice dell'esecuzione ...
Pignoramento presso la residenza del debitore – se il valore dei beni pignorati non copre il debito
Se i mobili non coprono l'intero debito il pignoramento mobiliare non va a buon fine? Il creditore, tramite decreto ingiuntivo e precetto, può chiedere all'ufficiale giudiziario di eseguire un pignoramento presso la residenza del debitore. Non rileva che il valore dei mobili non copra l'intero debito. Il ricavato del pignoramento ...
Semaforo t-red con il trucco? » Niente rimborso
Sei assoluzioni, tra cui quella del sindaco di Segrate, e due condanne fino a quattro anni di carcere: si è concluso così il processo milanese con al centro le presunte gare d'appalto pilotate per piazzare i T-red, i cosiddetti semafori intelligenti. Sono cadute le accuse di associazione per delinquere e ...
Sinistri e danni causati da strade dissestate » Nella causa per risarcimento è competente il tribunale e non il giudice di pace per importi superiori a 5 mila euro
A chi rivolgersi se si vuole intentare una causa di risarcimento per danni derivanti da sinistri causati da macchie d'olio presenti sull'asfalto, strade dissestate o ostacoli presenti sulla carreggiata? La causa contro il Comune o la società autostradale promossa dall'autista di un veicolo, il quale circola su una strada pubblica, ...
Giudice di pace » Considerazioni sulle cause sotto i 1100 euro senza avvocato
Giudice di pace: come noto, c'è la possibilità di presentarsi in giudizio senza avvocati per cause con valore fino a 1.100 euro. Ma al consumatore/debitore conviene questa pratica? Cerchiamo di chiarirlo nel prosieguo dell'articolo. Come noto, è di 1.100 euro il limite di valore entro il quale si può stare ...

Briciole di pane

Altre info

staff e collaboratori
privacy e cookie
note legali - se accedi ai contenuti dichiari di averne preso visione
contatti


Cerca