Pignoramento del diritto di usufrutto di un immobile – Cosa accade adesso?

Ho comprato un immobile in separazione dei beni con mio marito: io ho la nuda proprietà e lui l’usufrutto. Sull’immobile grava ipoteca per mutuo prima casa cointestato. Oggi ricevo pignoramento dell’usufrutto. Se viene venduto all’asta l’immobile io nuda proprietaria devo continuare a pagare il mutuo? Esiste un ordine del giudice antecedente il pignoramento il quale assegna a me la disponibilità del bene e ordina che io posso acquistare l’usufrutto entro 30 gg dalla separazione. Il pignoramento non è opponibile?

Se è stato pignorato l’usufrutto, è solo tale diritto che verrà venduto all’asta: l’aggiudicatario, dunque, disporrà dell’usufrutto dell’immobile per tutta la durata della vita del debitore sottoposto ad azione esecutiva, vale a dire suo marito.

Alla morte di suo marito lei, dopo la riunione di usufrutto e nuda proprietà, tornerà ad avere la piena proprietà dell’immobile.

Nel frattempo, il mutuo dovrà continuare ad essere corrisposto: se saranno rispettate le quote di obbligazione al 50% fra lei e suo marito, poco importa al creditore. Il rischio è l’espropriazione della nuda proprietà, il che non escluderà la formazione anche di un debito residuo perdurante dopo l’eventuale espropriazione.

Se poi lei confonde diritto di abitazione, usufrutto ed assegnazione della casa coniugale in seguito a separazione personale (diritti immobiliari) ben diversi, questa è altra storia: ma la domanda, allora, dovrebbe essere posta in termini un tantino più precisi, dettagliati e cronologicamente ordinati. Lei conosce benissimo la vicenda che la coinvolge, noi no.

11 Gennaio 2018 · Annapaola Ferri

Social Mailing e Feed


condividi su FB     condividi su Twitter     iscriviti alla newsletter del blog     iscriviti al feed RSS degli articoli del blog forum

Seguici su Facebook

Approfondimenti

Pignoramento ed espropriazione del diritto di usufrutto su un immobile
Sono una disoccupata 60 enne: ho accumulato un debito di circa 70 mila euro con una banca, per attività finite male, debito che, purtroppo, non posso più rimborsare: non percepisco redditi da pensione o da stipendio, non possiedo immobili ma solo un usufrutto vitalizio donatomi da mio zio per un appartamento del valore di circa 200 mila euro, in cui vive una mia cugina a cui è stata lasciata in eredità la nude proprietà. Al massimo, a 67 anni percepirò l'assegno sociale, che, a quanto mi dicono, è impignorabile. L'usufrutto è pignorabile? ...

Ipoteca su nuda proprietà e ipoteca su usufrutto - Cosa accade in caso di espropriazione forzata dell'immobile?
La banca concede il mutuo per l'acquisto di un immobile di nuda proprietà (valore acquisto 80 mila euro, valore immobile 140 mila euro) senza chiedere all'usufruttuario di essere terzo datore di ipoteca. Può quindi la banca mettere come ipoteca la nuda proprietà e non l'intera proprietà? ...

Pignoramento del diritto di usufrutto - Quali conseguenze per il nudo proprietario?
Sono la nuda proprietaria di un appartamento: l'anziano usufruttuario, indebitato, si è visto pignorare l'usufrutto. Ora chiedo: andrà all'asta l'intero appartamento, compresa la mia parte? Mi verrà data la possibilità di riscattare l'usufrutto al prezzo della stima della perizia? E per fare questo occorre il consenso di tutti i creditori? E dovrò sborsare solo il valore dell'usufrutto o quello dell'intero immobile per poi vedermi restituire la mia quota pagata? Come si distribuiscono le spese della procedura? Siccome la mia quota vale molto più dell'usufrutto le spese graveranno soprattutto su di me? E se prima dell'asta l'usufruttuario muore si procede lo ...

Dove mi trovo?

Ti trovi nel Forum – Debiti e recupero crediti del sito la comunità dei debitori e dei consumatori italiani e stai leggendo il topic Pignoramento del diritto di usufrutto di un immobile – Cosa accade adesso?