Identità rubate per ottenere mutui

Rubavano l’identità di ignoti per attivare conti correnti e mutui di cui poi usufruivano alla faccia degli ignari benefattori. Continua, dopo la sospensione per il decreto terremoto, il processo a carico di Sonia Palla, 48enne ex cartomante di Stienta (in provincia di Rovigo) accusata di frode aggravata. Con lei alla sbarra ci sono Gianni Atti, 55enne, di Ferrara, Domenico Cagnetta, Roberto Bertoli, Stefano Pantaleo, Giuseppe Spano, Ugo Baraldi e Romano Frabetti.

Altri due imputati, Annunziatino Romeo e Assunto Luigi Morabito, entrambi calabresi, hanno già patteggiato pene rispettivamente di 2 anni (e 400 euro di multa) e 1 anno e 8 mesi. I fatti risalgono agli anni 2007 e 2008, con le indagini dei carabinieri che partirono dalla denuncia di una donna di Poggio Renatico. La malcapitata si era vista attivare una carta di credito mai richiesta.

L’attivazione era stata effettuata attraverso l’utilizzo fraudolento delle generalità della donna che, informata tempestivamente dalla propria banca – a sua volta avvisata dalla società finanziaria – di alcune operazioni “sospette”, aveva appreso di essere vittima di un raggiro che stava per causarle significativi danni economici.

L’inchiesta porterà alla scoperta di numerose persone “derubate” dell’identità, con tentativi di prelevare a loro nome denaro contante o attivare mutui e finanziamenti, e con conseguente coinvolgimento come persone offese di compagnie telefoniche, concessionarie e finanziarie.

Ieri in aula hanno deposto davanti al giudice Alessandro Rizzieri, i testi della pubblica accusa, sostenuta dal pm Stefano Antinori. A confermare l’impianto accusatorio della procura sono state le deposizioni di alcuni rappresentanti delle compagnie telefoniche Tre e Tim, che stipularono contratti con gli imputati. Lo stesso vale per il direttore di una filiale di una banca locale nella quale venne acceso uno dei conti correnti contestato.

Social Mailing e Feed


condividi su FB     condividi su Twitter     iscriviti alla newsletter del blog     iscriviti al feed RSS degli articoli del blog forum

Seguici su Facebook

Approfondimenti

Sanzioni agenzia delle entrate in seguito a successione ereditaria
Scrivo per porvi un quesito che non riesce a trovare risposta: mio padre è morto due anni fa, lasciando tutti i suoi averi (una casa, un terreno, due macchine e un conto in banca con una piccola somma) a me e mio fratello e alla sua seconda moglie, una donna di nazionalità africana con cui è stato sposato pochi mesi prima della sua morte e che ora vive con diritto di residenza nella casa costruita da mio padre. Ora... Questa donna si è rifiutata di collaborare per la dichiarazione di successione, tanto da portarci ad un ritardo con conseguente multa ...

Fondo garanzia mutui prima casa » Come ottenere la sospensione del pagamento delle rate del mutuo
Da Ottobre 2014 è partito il nuovo fondo di garanzia prima casa istituito dalla Legge di Stabilità del 2014, tenuto presso il Ministero dell'economia e delle finanze e gestito dalla CONSAP. Ora, chi vuole comprare o ristrutturare casa oppure migliorare l'efficienza energetica, può ottenere dallo Stato fino al 50% dell'importo purché il prestito non sia superiore a 250.000 euro. La priorità nella concessione dell'aiuto va alle giovani coppie, ai single con figli e under 35. Il fondo di garanzia ha una dotazione di 600 milioni di euro per tre anni (dal 2014 al 2016) e la sua gestione è attribuita ...

Dove mi trovo?

Ti trovi nel Forum – Debiti e recupero crediti del sito la comunità dei debitori e dei consumatori italiani e stai leggendo il topic Identità rubate per ottenere mutui