ICI pagata sia per l’abitazione principale che per la seconda casa

Il comune di Albenga nonostante io vi abbia eletto residenza da diversi anni, ne contesta l’abitazione principale per gli anni 2009/10/11, chiedendomi il tributo ICI che invece è stato pagato al Comune di Torino dove ho la mia seconda casa da sempre.

Faccio opposizione e sebbene in primo grado vinco, in secondo perdo inspiegabilmente e con sentenza alla mano chiedo rimborso a Torino che me lo nega nonostante circolare Mef del 14 aprile 2016 obbliga in caso di errore il comune al rimborso. Torino sostiene che non si tratta di errore.

Cosa devo fare? Agenzia delle Entrate riscossioni non mi annulla la cartella.

Forse, bisognerebbe cominciare a stabilire dove lei risiedesse nel triennio 2009-2011, chiedendo un certificato di residenza storico ad uno, o ad entrambi i Comuni di Albenga e Torino. Perchè per eleggere una casa ad abitazione principale è necessario che essa sia occupata dal proprietario, o da un familiare, che abbia comunque residenza in quella casa: infatti, ai fini fiscali, si considera abitazione principale quella in cui il contribuente o i suoi familiari (coniuge, parenti entro il terzo grado e affini entro il secondo grado) dimorano abitualmente (e il dimorano abitualmente deve intendersi nel senso che vi abbiano residenza anagrafica).

Sarebbe anche il caso, per darci modo di esprimere un parere, non campato in aria, sulla vicenda, di esternare le motivazioni della sentenza della Commissione Tributaria Regionale (CTR): magari lei risiedeva, nel triennio 2009-2011, in un appartamento accatastato come abitazione signorile (A1) per il quale l’Imposta Comunale sugli Immobili (ICI) era dovuta comunque, anche se riferita ad una abitazione principale.

Peraltro, la sentenza sfavorevole alla CTR ligure, non le conferisce, automaticamente, il diritto di richiedere al Comune di Torino la restituzione di quanto erroneamente versato per l’ICI, a meno che la CTR stessa non abbia accertato la sua residenza a Torino nel triennio 2009-2011, in una casa con classe catastale esentata dall’obbligo di pagamento dell’imposta.

13 Marzo 2019 · Giorgio Valli

Social Mailing e Feed


condividi su FB     condividi su Twitter     iscriviti alla newsletter del blog     iscriviti al feed RSS degli articoli del blog forum

Seguici su Facebook

Approfondimenti

Prescrizione di una cartella esattoriale per Tarsu non pagata
Ho ricevuto oggi 29/10/2015, la cartella esattoriale per il mancato pagamento della tassa sui rifiuti relativa agli anni 2005/2006/2007. Secondo quanto letto anche sul Vostro forum dovrebbe essere in prescrizione o sbaglio? Perchè mi sono recata ad Equitalia, ma mi hanno detto che per le cartelle la prescrizione e di 10 anni. E' una cifra importante e avendo solo la nonna la pensione minima non si sa come uscirne. ...

Casa accatastata con tre subalterni - Il Comune pretende il pagamento dell'IMU per due delle tre sub come seconda casa
Possiedo una casa accatastata con foglio e particelle uguali ma sub unità diverse contigue: il catasto mi ha certificato l'iscrivibilità come unica unità immobiliare. Ho pagato Ici, Imu sempre come prima casa. Il comune mi chiede di pagare l'imu arretrato per due delle tre sub come seconda casa. L'abitazione è di 7 vani utilizzata realmente come prima casa. Gradirei dei chiarimenti. ...

Notifica del Comune e cartella equitalia presso indirizzo della seconda casa
Nel 2011 ho ricevuto un avviso di pagamento da parte del Comune perché l'ICI pagata nel 2006 non era completa: essendo una seconda casa in cui abitava mio nonno avevo erroneamente calcolato la tassa (come se fosse una prima casa). Informandomi presso il Comune, vengo a conoscenza del fatto che tramite una delibera il Comune aveva deciso che solo nel caso di parenti di primo grado era possibile fare il calcolo che avevo fatto io. Essendo mio nonno un parente di secondo grado avrei dovuto pagare la tassa per intero. L'ho fatto. Dopo di allora non ho più ricevuto nulla. ...

Dove mi trovo?

Ti trovi nel Forum – Cartelle esattoriali multe e tasse del sito la comunità dei debitori e dei consumatori italiani e stai leggendo il topic ICI pagata sia per l’abitazione principale che per la seconda casa