Ho debiti con agenzia delle entrate, non ho un soldo e non posso richiedere nemmeno il reddito di cittadinanza perchè costretto a convivere con i miei genitori

Ho un debito complessivo di 27 mila euro per mancato versamento contributi e iva: ho provato ad aderire alla rottamazione, ma la prima rata era troppo grossa e non sono riuscito a pagarla.

So che è ripartita l’azione esecutiva, ma sono in una situazione veramente grave, non ho più un soldo, gli incassi vanno calando e nessuno può aiutarmi. Non posso richiedere nemmeno il reddito di cittadinanza perchè sul mio isee, essendo che vivo ancora con i miei risulta un patrimonio immobiliare di “tutto rispetto”: mi spiego meglio, tempo fa mia madre decise di accendere un mutuo per acquistare un immobile per la sua attività lavorativa, purtroppo non è più riuscita a mantenere una rata abbastanza alta e l’immobile è stato pignorato. La casa è andata all’asta ma per il prezzo che serve ad acquisirlo dubito che si trovi un acquirente, ovviamente spero il contrario, però sta di fatto che fin quando non viene venduto, sull’isee risulterà sempre. Ora inizio veramente a preoccuparmi. Trovare lavoro sta diventando veramente difficile non so più a cosa appigliarmi.

Come è ben noto, le difficoltà economiche sono quasi sempre accompagnate da dissapori familiari: per cui può ben capitare che un figlio litighi con i propri genitori e vada via da casa rendendosi irreperibile, i genitori si rechino all’anagrafe per denunciare il figlio che ha abbandonato la residenza familiare, chiedendone la cancellazione dallo stato di famiglia, e il figlio a questo punto, restando senza fissa dimora, si rechi anche lui presso gli uffici anagrafici esigendo l’iscrizione nell’anagrafe comunale dei senza fissa dimora (ogni Comune deve avere un indirizzo convenzionale riservato allo scopo).

Il figlio, se è questa la situazione (convivenza anagrafica) che si è determinata ed ha età superiore ai 26 anni, avrà un nucleo familiare autonomo (a sé stante) formato esclusivamente da lui stesso. Potrà così presentare DSU/ISEE e istanza di accesso al reddito di cittadinanza.

12 Febbraio 2020 · Genny Manfredi

Social Mailing e Feed


condividi su FB     condividi su Twitter     iscriviti alla newsletter del blog     iscriviti al feed RSS degli articoli del blog forum

Seguici su Facebook

Approfondimenti

Isee per reddito di cittadinanza - Convivo con il padre dei miei figli ma abbiamo due diversi stati di famiglia
Ho tre figli e non sono sposata ma convivo con il papà dei miei figli, però abbiamo due stati di famiglia diversi. Per fare la domanda Isee per il reddito di cittadinanza bisogna inserire anche il papà nel Isee? ...

Non rientro nel reddito di cittadinanza - Come posso uscire dal nucleo familiare dei miei genitori?
Sono single senza reddito, invalida civile al 60%, ho 45 anni disoccupata dal 2006 e vivo da sempre con i genitori ora pensionati, proprietari di casa. Posso richiedere il reddito di cittadinanza o faccio parte del loro nucleo? Come faccio a togliermi dal loro nucleo e risultare da sola un nucleo a parte? Devo andare in affitto e cambiare comune? ...

Reddito di cittadinanza - Se convivo con i miei genitori posso formare un nucleo familiare a parte?
Sono una donna di 40 anni con tre figli, due maggiorenni e uno minorenne, dopo 20 anni di matrimonio mi sono separata e tra qualche mese aspetto il divorzio: abbiamo optato per l'affidamento congiunto per quanto riguarda i ragazzi, con residenza anagrafica presso il padre, io invece sono ritornata a vivere con i miei genitori. Io non lavoro e quando mi sono recata al patronato per richiedere il reddito di cittadinanza, mi hanno detto che a me non spetta perché faccio parte del nucleo familiare di mio padre,per non pesare sui miei ora io chiedo ma è possibile che io ...

Dove mi trovo?

Ti trovi nel Forum – Famiglia lavoro pensioni • DSU ISEE ISEEU • nucleo familiare famiglia anagrafica e sostegno al reddito • successione eredità e donazioni del sito la comunità dei debitori e dei consumatori italiani e stai leggendo il topic Ho debiti con agenzia delle entrate, non ho un soldo e non posso richiedere nemmeno il reddito di cittadinanza perchè costretto a convivere con i miei genitori