Guida in stato di ebbrezza e ritiro definitivo della patente - Cosa sta succedendo?

Domanda di Manu
11 ottobre 2017 at 13:28

Buongiorno a mio marito l'anno scorso è stata ritirata la patente per guida in stato di ebbrezza e la condanna è stata sospensione della patente per sei mesi e una multa di 1600 euro: purtroppo non abbiamo potuto pagare. Nonostante le visite periodiche con la commissione medica sempre andate bene oggi ho ricevuto una telefonata dal comando dei vigili che sollecita mio marito a presentarsi nei loro uffici per un definitivo ritiro della patente per una ordinanza della prefettura di Brescia. Cosa dobbiamo fare adesso?

Risposta di Giuseppe Pennuto
11 ottobre 2017 at 13:53

Il reato di guida in stato di ebbrezza da alcool, è regolato dall'articolo 186 del Codice della strada, che al comma 1, recita: É vietato guidare in stato di ebbrezza in conseguenza dell'uso di bevande alcoliche.

Si è considerati in stato di ebbrezza quando viene accertato un valore del tasso alcolemico superiore a 0,5 g/l.

Se venite fermati e la rilevazione di alcol nel sangue è fra gli 0,50 e gli 0,80 g/l l'ammenda da pagare è compresa fra i 500 ed i 2000 euro.

Non è previsto l'arresto, non essendo considerato un reato penale, e la sospensione della patente può variare da 3 a 6 mesi.

Vengono sottratti 10 punti della patente e si rischia il fermo del mezzo.

Se si viene fermati e l'alcol rilevato nel sangue è compreso fra gli 0,80 e1,50 g/l la multa da pagare è compresa fra gli 800 ed i 3.500 euro.

Essendo un reato penale si rischiano da 3 a 6 mesi di carcere, e la sospensione della patente può variare da 6 a 12 mesi.

Anche in questo caso, verranno decurtati 10 punti della patente e verrà applicato il fermo del mezzo.

Oltre alla sospensione della patente, se il tasso alcolemico supera 1,50 g/l, l'ammenda da pagare è compresa fra i 1.500 ed i 6.000 euro.

Si rischiano da 3 a 12 mesi di detenzione.

La tempistica di sospensione della patente varia da 12 a 24 mesi.

I punti tolti saranno 12 e la confisca del veicolo avviene per sentenza.

Passato il periodo di sospensione, il trasgressore, viene chiamato presso la commissione medica locale per delle visite incrociate (alcol/urine/psicologiche).

Solo dopo aver conseguito con successo questi esami, viene riconsegnata la patente, ma a tempo determinato.

A scadenza varia, infatti, (decide la commissione), l'automobilista dovrà recarsi di nuovo presso la commissione medica e, sempre tramite i soliti esami, dimostrare di non essere, in pratica, nè un alcolizzato nè un tossicodipendente.

I costi degli esami sono a carico esclusivo del trasgressore.

Dunque, dopo aver effettuato questo breve quadro, tornando al suo caso specifico, le ipotesi sono due.

Nella prima ipotesi, quando viene effettuato il provvedimento di sospensione, a meno che la patente non venga ritirata immediatamente, il prefetto o la motorizzazione invia una raccomandata a/r con cui si intima la consegna della patente di guida fino alla successiva riabilitazione.

Oppure, suo marito potrebbe, in realtà, non aver passato positivamente gli esami presso la commissione medica locale (che vanno effettuate secondo le scadenze indicate), cosicché il prefetto le avrebbe ri-ordinato la consegna della patente.

Non è affatto possibile, invece, che la patente le sia stata di nuovo sospesa per il mancato pagamento della multa.

In questi casi, infatti, le sarebbe arrivata la classica cartella esattoriale: non sono previsti provvedimenti di sospensione in merito al mancato pagamento della sanzione.



condividi su FB condividi su G+ condividi su Twitter iscriviti alla newsletter del forum iscriviti al feed RSS delle discussioni del forum

Altre discussioni simili nel forum

guida in stato di ebbrezza
ritiro e sospensione patente

Approfondimenti e integrazioni dal blog

Guida in stato di ebbrezza » Se non si impugna la sospensione della patente la stessa diventa definitiva
La sospensione della patente per guida in stato di ebbrezza, se non si impugna, diventa definitiva. La sospensione della patente per guida in stato di ebbrezza ha carattere cautelare ed è autonomamente impugnabile, ma se non si impugna i suoi effetti si consolidano e il destinatario non può far valere ...
Assicurazione per il ritiro della patente » Di cosa si tratta
La garanzia dal ritiro della patente è una opzione del contratto di assicurazione che permette di poter ottenere una serie di tutele nell'ipotesi in cui, il consumatore assicurato, subisca una decurtazione di punti dalla propria patente che portino al ritiro del documento, o alla parziale perdita dei punti. Qualora avvenga ...
Revoca della patente per guida in stato di ebbrezza o di alterazione psico-fisica riconducibile ad uso di sostanze stupefacenti » Il termine triennale per conseguire una nuova patente decorre dal passaggio in giudicato della pronuncia di condanna
Come è noto, quando la revoca della patente è disposta per guida sotto l'influenza dell'alcool o per guida in stato di alterazione psico-fisica per uso di sostanze stupefacenti, non è possibile conseguire una nuova patente prima di tre anni a decorrere dalla data di accertamento del reato. Ora, a parere ...
Patente scaduta e rinnovo » Come fare per recuperare la patente in caso di ritiro
Durante il corso della vita, può capitare che la patente di guida venga ritirata. Ad esempio il ritiro può avvenire, quando, per una dimenticanza, ci si scorda di effettuare il rinnovo e si continua a circolare con la patente scaduta. All'interno dell'articolo, faremo chiarezza su quando effettuare il rinnovo ed ...
Revoca patente per guida in stato di ebbrezza o sotto l'effetto di sostanze stupefacenti - Il triennio per il conseguimento di una nuova patente decorre dalla data della sentenza penale
Com'è noto, quando la revoca della patente è disposta per guida in stato di ebbrezza o di alterazione psico-fisica dovuta all'uso di sostanze stupefacenti, non è possibile conseguire una nuova patente di guida prima di tre anni a decorrere dalla data di accertamento del reato. Alcuni tribunali ritengono che il ...

Spunti di discussione dal forum

Fine sospensione patente per guida in stato di ebbrezza – E adesso?
Esattamente il 30 Maggio di quest'anno, sono stato fermato da una pattuglia della polizia stradale fuori da una discoteca, dopo una serata passata con gli amici: mi è stato fatto l'alcol test e sono risultato positivo. Mi è stato riscontrato un valore di 0,9 g/l nel sangue. Così, mi è…
Guidavo con patente sospesa – Sorpreso a posto di blocco: cosa rischio?
Nel Maggio di quest'anno mi è stata sospesa la patente per 6 mesi, per guida in stato di ebbrezza: poche sere fa, per un'emergenza ho preso l'auto per andare a prendere mia madre, che si era sentita poco bene. Con la mia solita fortuna, ho incrociato un posto di blocco…
Comunicazione di sospensione patente notificata per compiuta giacenza – E’ possibile contestare un vizio di notifica?
Il mio compagno fa l'autista ed ha la patente D E. Abbiamo scoperto da poco che la sua patente è stata sospesa. Ma non abbiamo mai ricevuto comunicazioni in merito. La situazione è un poco complessa: quindi parto dall'inizio. Il tutto è iniziato 14 anni fa! Fermato per giuda in…
Guida con patente sospesa – Vado incontro a problemi penali?
Sono una ragazza madre a cui, il mese scorso, hanno sospeso la patente per eccesso di velocità per due mesi: il problema è che devo per forza lavorare e non so come fare. Inoltre, casa mia dista parecchio dall'asilo nido di mio figlio e devo per forza accompagnarlo. Mi chiedo,…
Sorpreso alla guida sotto effetto di alcol con foglio rosa – Mi sospenderanno la patente in seguito?
Sono un cittadino tunisino con regolare permesso di soggiorno (vivo in italia da più di dieci anni): mi sono iscritto a scuola guida due mesi fa. Dopo aver passato brillantemente l'esame teorico, ogni tanto mi esercitavo con un mio amico, patentato, per le vie del mio quartiere. Una sera a…

Briciole di pane

Altre info

staff e collaboratori
privacy e cookie
note legali
contatti